Come Fare Un Esperimento Per Percepire La Sensibilità Delle Piante

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Le piante rispondono a stimoli diversi che provengono dall'ambiente come gli esseri viventi. Questi stimoli possono essere la luce, la gravità, l'acqua, il calore, il freddo, l'umidità e tanti altri.
Alcune piante mostrano anche una sensibilità al tatto, infatti se si toccano le foglie, queste reagiscono con una chiusura, per poi riaprirsi dopo un po'.
Seguendo questa guida potrete conoscere le caratteristiche e imparare come fare un esperimento per percepire la sensibilità delle piante. Sono esperimenti semplici che potete fare assieme ai vostri figli, per imparare delle importanti nozioni sulla natura e capire come le piante reagiscono agli stimoli ambientali.

24

Un simpatico esperimento da effettuare per capire il processo di fotosintesi. Ciò che voi respirate in ossigeno, viene espirato in anidride carbonica. L'anidride carbonica è necessario per far vivere le piante. In questo esperimento sulle piante potrete vedere come una foglia crea ossigeno. Vi serve una foglia verde ed un vasetto di vetro trasparente, quindi tagliate una foglia verde da una pianta e riempite un bicchiere o un vasetto con dell'acqua. Posizionate la foglia sopra l'acqua e mettete il bicchiere contenente la foglia in una posizione soleggiata. Dopo un'ora esaminate attentamente la foglia e il lato del vetro. Dovreste essere in grado di vedere un sacco di bollicine che si sono formate sui bordi della foglia e sul lato del vetro. Le bolle che si formano sulla foglia ed ai lati sono ossigeno. Se si hanno difficoltà a vedere le bolle potete usare una lente d'ingrandimento per osservare i bordi della foglia.

34

I'esperimento che andrete a fare è per conoscere il fenomeno del fototropismo o eliotropismo, ossia la tendenza delle foglie ad orientarsi verso la luce del sole. Per prima cosa dovete rimediare una scatola di cartone ed una piantina di fagiolo. Con l'uso delle forbici, fate un piccolo foro su uno dei lati del cartone del diametro di due centimetri circa. Sistemate la piantina di fagiolo all'interno della scatola, chiudete bene in modo che non filtri nessuna luce dall'apertura. L'unica luce che entra nella scatola proviene dal foro sul lato. Tenete chiusa la scatola per un paio di giorni, poi apritela per vedere cosa è successo. Potrete verificare che le foglioline della piantina sono tutte protese verso la direzione del foro che avete creato, da dove proviene la luce del sole.

Continua la lettura
44

Provate un'alternativa, prendendo due bicchieri d'acqua e mettendo una foglia fresca in ognuno di essi. Posizionate un bicchiere in una zona buia e l'altro al sole per due ore e poi osservate quanto ossigeno (ossia bollicine) è stato prodotto da ogni foglia. Le foglie, in pratica, prendono l'anidride carbonica dall'aria e attraverso il processo di fotosintesi sprigionano ossigeno. Nel bicchiere tenuto al buio, dato che non c'è luce, viene invertito il processo e non ci sono bollicine di ossigeno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come rilevare ossigeno nell'aria

L'aria è l'involucro che compone l'atmosfera terrestre, si compone di un miscuglio di gas di cui 4/5 di azoto e 1/5 di ossigeno. In quantità minore, sono presenti altri gas e minuscole particelle solide come polveri, microrganismi e acqua. L'efficacia...
Elementari e Medie

Come condurre un esperimento scientifico

L'esperimento scientifico è finalizzato a confutare o confermare una tesi. Si tratta di riprodurre un particolare evento naturale in laboratorio, tenendo così sotto controllo le variabili. Con Galileo Galilei l'esperimento divenne centrale: egli si...
Elementari e Medie

Come sperimentare la respirazione dei fiori

Il fiore è l'organo riproduttivo delle Angiosperme, nel quale si sviluppano i gametofiti, avviene la fecondazione e si sviluppa il seme. Il fiore deriva dalla differenziazione dell'apice di un rametto le cui foglie hanno perduto quasi sempre la capacità...
Elementari e Medie

Come dimostrare che l'aria ha un peso con un esperimento

L'aria è una miscela di sostanze aeriformi che costituisce l'atmosfera terrestre. È un componente essenziale per la vita della maggior parte degli organismi animali e vegetali e in particolare per la vita umana, per cui la sua salvaguardia è fondamentale...
Superiori

10 semplici esperimenti di fisica

La fisica è una scienza importante perché spiega il mondo in cui viviamo e fornisce altre basi per altre dottrine, come la chimica e la meteorologia. Essa studia i concetti fondamentali della materia e dell'energia, dello spazio e del tempo, e le interazioni...
Superiori

Fisica: l'esperimento di Young

Thomas Young, nato nel giugno del 1773, è stato un importante scienziato inglese, divenuto celebre per i suoi studi in fisica. Egli si concentrò sui temi della meccanica dei solidi e sulla luce ed è inoltre ricordato anche per i suoi studi in ottica....
Superiori

Come fare una relazione di fisica

Durante le varie esperienze che si possono fare in laboratorio, o durante gli esperimenti che si vogliono effettuare, è molto importante appuntarsi tutto l'occorrente atto a creare una dettagliata e specifica presentazione. Le relazioni di fisica servono...
Elementari e Medie

Breve guida all'apparato circolatorio

L'apparato circolatorio è una struttura anatomica adatta, per l'appunto, alla circolazione del sangue. Esso è costituito dal sangue, dal cuore, dai vasi sanguigni arteriosi, dai vasi sanguigni venosi, dai capillari e dai vasi linfatici, e permette gli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.