Come fare l'assonometria isometrica di un cubo

di Gianluca Esposito tramite: O2O difficoltà: facile

L'assonometria è un metodo rappresentativo che fornisce una visione d'insieme dell'oggetto preso in considerazione. Qualsiasi oggetto vogliamo costruire, dobbiamo riferire le sue misure sempre a tre assi: x (per le larghezze), y (per le profondità) e z (per le altezze). Le assonometrie prendono diversi nomi, a seconda di come sono disposti i primi due assi e quindi dell'ampiezza degli angoli che formano tra loro. Se vi siete imbattuti in questa guida è perché avete bisogno di una mano per disegnare l'assonometria isometrica di un cubo. Vediamo dunque come procedere.

Assicurati di avere a portata di mano: Coppia di squadre da disegno Foglio bianco, matita, gomma e penna a china

1 Prima di tutto dobbiamo sapere che nell'assonometria isometrica il piano di proiezione forma con i tre assi angoli uguali, perciò disegnandoli, questi formeranno tra loro tre angoli da 120°. Detto questo possiamo prendere un foglio bianco, la matita ed iniziare. Possiamo procedere in due modi. Il primo possiamo utilizzarlo per rendere tutto più semplice e veloce, quindi ci basterà disegnare un triangolo equilatero al centro del nostro foglio e tracciarne le diagonali. Queste rappresenteranno i nostri assi, quindi allunghiamo i due segmenti di sotto (gli assi x ed y) verso il basso e l'altro verso l'alto (l'asse z).

2 Se vogliamo essere più tecnici invece utilizziamo il secondo metodo, qui dobbiamo tracciare la "Linea di riferimento". Per determinare l'altezza a cui tracciarla dobbiamo tenere in considerazione la base della figura che vogliamo rappresentare. Ricorda che solo nel caso in cui queste siano rettangolari o quadrate riporteremo le loro misure direttamente sugli assi stessi. Tracciamo, in questo caso, la linea di riferimento a qualche centimetro dalla base del foglio. Prendiamo la squadra da 45° e posizioniamola sulla linea di riferimento, quindi mettiamo l'altra su di essa ed utilizziamola per tracciarci gli assi x ed y, infine nel punto d'intersezione tracciamo l'asse z come perpendicolare alla linea di riferimento.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Riportiamo sugli assi "x" ed "y" le misure della base del nostro quadrato.  Per trovare i rimanenti due lati tracciamo le parallele dei due segmenti.  Approfondimento Come disegnare una piramide rettangolare in assonometria isometrica (clicca qui)
Riportiamo su "z" l'altezza della figura.  Essendo un cubo, questa sarà uguale alla misura degli altri lati.  Tracciamo, quindi, i segmenti verticali che i daranno l'altezza nei quattro vertici della base, congiungiamo il tutto formando il cubo vero e proprio.

4 Evidenziamo, utilizzando una penna a china e senza cancellare le linee di costruzione, tutte le parti a vista.
Quando facciamo questa operazione dobbiamo stare molto attenti, in quanto dobbiamo evidenziare con un tratto continuo le facce "visibili", con linee tratteggiate quelle spigoli "nascoste" (perché si trovano dietro le facce principali). Hai così costruito il cubo con un'assonometria isometrica.
Per far comprendere meglio quali sono le facce visibili possiamo anche colorarle con colori differenti.

Come disegnare un prisma esagonale in assonometria isometrica Come disegnare un cilindro in assonometria cavaliera Come fare un disegno isometrico Come disegnare un qudrato in assonometria isometrica

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.
Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altri articoli