Come fare l'analisi logica

di Marco Olivero difficoltà: media

Come fare l'analisi logica Questa è una breve guida che spiega i punti fondamentali per eseguire una corretta analisi logica. Molte persone credono che questo sia un esercizio difficile, ma le loro difficoltà stanno tutte nel fatto che, spesso non sanno come iniziare ad analizzare la frase. Seguendo attentamente i consigli e i suggerimenti forniti da questa guida, si riuscirà facilmente ad individuare i soggetti, i predicati, i complementi e tutti gli altri elementi presenti nella frase analizzata.

Assicurati di avere a portata di mano: Frasi da analizzare Matite colorate Quaderno Impegno e buona volontà

1 Per spiegare nel modo migliore l'analisi logica, proveremo ad analizzare alcune frasi, utilizzandole come esempi.
Frase 1: Il papà di Roberto è uscito presto.

Per prima cosa, dopo aver letto attentamente la frase, bisogna individuare il verbo, che in questo caso specifico è "è uscito" ed evidenziarlo con un evidenziatore. "È uscito" è il predicato verbale. Adesso, bisogna chiedersi: chi è che compie l'azione di uscire? In tal modo si può capire chi è il soggetto della frase.

2 La risposta è "il papà" che quindi è il soggetto della frase osservata; andrà evidenziato di un altro colore. La struttura fondamentale (e basilare) della frase è stata trovata, perché una frase deve essere necessariamente formata almeno da: soggetto e predicato verbale: tutto il resto non è indispensabile ed è costituito dai complementi.

Continua la lettura

3 Rimangono solamente due parti della frase da analizzare: "di Roberto" e "presto".  Quest'ultimi sono entrambi dei complementi.  Approfondimento Come fare l'analisi logica (clicca qui) Per capire di che tipo di complementi di tratti, bisogna domandarsi: "di Roberto" a che domanda risponde? La risposta a questo quesito che ci si è autoimposti è: "di chi?" da questo si può dedurre che questo è un complemento di specificazione.. 

4 Per comprendere al meglio il meccanismo, analizziamo un'altra frase.

Frase 2: Sono contento che tu sia venuta.
Come al solito, per prima cosa vanno individuati i verbi: che sono: "sono contento" e "sia venuta".
In questo caso vi sono due verbi, di conseguenza due frasi e due predicati verbali.
Quindi, "Sono contento" è la prima frase "che tu sia venuta" è la seconda.
"Sono contento" è un predicato particolare, perché è formato dal verbo essere e da un aggettivo, di conseguenza è un predicato nominale.

5 A questo punto, ponendosi la domanda: chi è che compie l'azione di essere contento? In questo caso il soggetto (Io) è sottinteso. Ponendosi invece la domanda: chi è che compie l'azione di venire? La risposta è "tu" ed è il soggetto della frase. Rimane un ultimo elemento da analizzare, il "che" e in questo caso è una congiunzione.

Analisi logica: il predicato verbale Analisi logica: struttura e complementi Analisi logica: il complemento di causa Analisi logica: i complementi diretti e indiretti

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili