Come fare l'analisi del periodo

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
110

Introduzione

Fare l'analisi del periodo è uno degli esercizi più consueti cui si sottopongono gli studenti delle nostre scuole. Anche se può apparire un'operazione noiosa e complicata, essa è molto utile per capire il funzionamento della nostra lingua, padroneggiare la nostra capacità di espressione scritta e orale e comprendere i testi che leggiamo. Se anche tu ti trovi ad affrontare per la prima volta l'analisi del periodo, in questa guida cercheremo di renderla più semplice e chiara così che tu sappia come fare.

210

Occorrente

  • matita, carta e penna di diversi colori
310

Il periodo e la sua struttura

Si chiama periodo l'insieme di più frasi, dette proposizioni, collegate tra loro in modo da dare luogo a un senso compiuto e delimitate da due segni di interpunzione forte (punto fermo, punto esclamativo, punto interrogativo). In un periodo ci sono tante proposizioni quanti sono i predicati. La prima operazione da fare per l'analisi del periodo sarà pertanto individuare le diverse proposizioni da cui è composto, trovando tutti i predicati. Sul periodo che devi analizzare sottolinea perciò con una matita tutti i predicati e poi con una lineetta verticale separa tra loro le proposizioni da cui il periodo è composto.

410

La proposizione indipendente e principale

In tutti i periodi, anche quelli più lunghi e complessi, vi è una frase "cardine". Essa ha due caratteristiche importanti: 1) esprime da sola un senso compiuto. 2) è autonoma dal punto di vista sintattico e grammaticale rispetto alle altre proposizioni. La frase cardine del periodo si chiama proposizione "indipendente" perché esprime da sola un senso compiuto e "principale" perché ad essa si collegano o da essa dipendono tutte le altre proposizioni. Nel fare l'analisi del periodo pertanto, dopo aver sottolineato i predicati e separato tutte le proposizioni, dovrai individuare tra queste la proposizione principale e indipendente.

Continua la lettura
510

La coordinazione e la subordinazione

Per formare un periodo le proposizioni si collegano tra loro tramite coordinazione o subordinazione. Coordinare vuol dire ordinare vari elementi senza sottometterli l'uno all'altro. Nel periodo dunque si ha coordinazione quando le proposizioni sono poste sullo stesso piano sintattico, in maniera tale che una non sia dipendente dall'altra. Le frasi coordinate sono collegate da congiunzioni coordinanti, (e, ma, o, ...), pronomi o avverbi correlativi (alcuni... Altri, chi... Chi ...) o segni di interpunzione (virgole, due punti..). La subordinazione invece si ha quando le proposizioni si trovano su piani sintattici diversi e vi è tra esse un rapporto di dipendenza. Le proposizioni subordinate non hanno autonomia di significato e sono in genere introdotte da congiunzioni subordinanti (affinché, poiché, quando..), preposizioni (a, di ...) pronomi relativi (che, cui, il quale...).

610

I gradi della subordinazione

La forma più semplice di subordinazione si ha quando un periodo è formato da una proposizione principale e una subordinata. In periodi molto articolati possiamo avere una subordinata che dipende dalla proposizione principale e che "regge" a sua volta una o più subordinate. Si crea così una scala di subordinazione con più gradi e le proposizioni si distingueranno come subordinate di primo, secondo, terzo grado ecc. In alcuni casi però una subordinata può reggere più subordinate autonome le une dalle altre e che dunque saranno di primo grado. Per facilitare la comprensione della struttura del periodo ti sarà utile provare per le prime volte a fare uno schema ad albero che evidenzi i rapporti di subordinazione o di coordinazione tra le proposizioni.

710

Le subordinate esplicite e implicite

In base al modo del verbo le subordinate si distinguono in esplicite e implicite. Le subordinate esplicite hanno verbi di modo finito che fa capire chiaramente, tramite la persona e il numero, chi compie l'azione. Le subordinate implicite invece contengono verbi di modo indefinito (infinito, participio o gerundio).

810

L'analisi del periodo

Riepilogando: per fare l'analisi del periodo individua per prima tutti i predicati, dividi con barrette le proposizioni e analizzane la struttura utilizzando uno schema ad albero che evidenzi la principale e i rapporti di coordinazione e/o subordinazione che si stabiliscono tra le proposizioni. Quindi analizza il tipo e il grado di subordinazione e la forma, esplicita o implicita delle subordinate. Facciamo un esempio con questo periodo : " Mentre ero in casa /e lavoravo al computer /è come al solito squillato il telefono / che mi ha disturbato /perché mi ha distratto."Abbiamo già separato le proposizioni con una barretta e poi procediamo così: Mentre ero in casa = subordinata temporale di 1°grado esplicita/ e lavoravo al computer = coordinata alla subordinata temporale/ è' come al solito squillato il telefono = principale /che mi ha disturbato = subordinata di 1°grado relativa esplicita/ perché mi ha distratto = subordinata di 2°grado casuale esplicita.

910

Guarda il video

1010

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricorda che nel periodo la principale può non essere la prima frase dunque ragiona sul periodo per individuare la proposizione che regge tutte le altre.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come distinguere le coordinate dalle subordinate

Nell'analisi del periodo, che determina le relazioni e la funzione logica delle proposizioni di una frase complessa, il riconoscimento dei rapporti di coordinazione e di subordinazione potrebbe risultare non proprio evidente, così da incorrere facilmente...
Superiori

Latino: proposizioni concessive e avversative

La guida che andremo a sviluppare all'interno dei tre passi che seguiranno questa brevissima introduzione, sarà dedicata a una lingua straniera classica: il latino. Come potrete facilmente comprendere tramite la lettura del titolo che abbiamo impostato...
Superiori

Grammatica: proposizioni soggettive e oggettive

Quando si impara una lingua una delle cose fondamentali da imparare al più presto è la gramamatica, argomento piuttosto complesso per chiunque, sia italiani che stranieri. Per poter studiare la grammatica italiana è necessario conoscere alcune nozioni...
Elementari e Medie

Grammatica: le proposizioni temporali

Nella costruzione di un periodo, fondamentale importanza rivestono le proposizioni subordinate. In questa guida ci occuperemo in particolare di analizzare la funzione delle proposizioni temporali nella grammatica italiana, cercando di fornire un aiuto...
Superiori

Come Comporre Una Proposizione Infinitiva In Latino

Uno dei costrutti più importanti da studiare per imparare al meglio la sintassi latina è sicuramente la proposizione infinitiva. Nelle proposizioni infinitive il predicato è costituito dal modo infinito. Una proposizione infinitiva può essere soggettiva...
Superiori

Come costruire le proposizioni temporali in Latino

La lingua latina viene definita una "lingua morta", ma viene tutt'ora studiata nei licei classici, scientifici, linguistici e così via. Per studiare questa lingua, è assolutamente necessaria una buona forza di volontà e molto entusiasmo, non trattandosi...
Superiori

Come distinguere subordinate soggettive e oggettive in italiano

Uno degli errori più comuni nello svolgere l'analisi del periodo, in italiano, è la confusione tra due tipi di subordinate: soggettive e oggettive. Questo accade sia perché le due proposizioni hanno una struttura molto simile, sia perché vengono insegnate...
Elementari e Medie

Grammatica: le proposizioni strumentali

La guida che andremo a scrivere a breve si occuperà di grammatica. All'interno di questa materia specifica, ci concentreremo sulle proposizioni strumentali. Cominciamo insieme a ragionare su questo argomento.All'interno della lingua italiana, ci sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.