Come estrarre un radicale al denominatore

di Francesco De Stasio tramite: O2O difficoltà: media

La matematica è da sempre una delle discipline più difficili per molti di noi. E ' stata sempre una pietra da portarsi dietro per anni. Questo non solo per l'enorme studio da dedicare, ma anche per la difficoltà della materia stessa. Gli argomenti sono centinaia, da quelli più semplici fino a quelli più elaborati. L'unica soluzione è la costanza e la pazienza di imparare tutto. Uno degli argomenti più contorti sono i radicali. Infatti, ancora oggi si studiano teorie su questo argomento davvero complesso. In questa guida, andremo ad affrontare il metodo su come estrarre un radicale al denominatore. L'operazione è abbastanza semplice e richiede molta attenzione. Vediamo quindi Come estrarre un radicale al denominatore.

Assicurati di avere a portata di mano: Nozioni base di matematica

1 Prima di tutto devi ricordare che il radicando, ovvero il numero che sta sotto radice deve essere sempre maggiore di zero. Prendi ad esempio la radice quadrata di 9. Tu sai che il risultato è 3 poiché 3 elevato alla seconda è uguale a 9. Per cui il radicando è uguale al risultato elevato all'indice. A tal proposito è utile la figura che ho inserito, dove ho indicato questo procedimento. Ricorda anche che al denominatore non ci può essere 0. Ovvero: 1:0=impossibile. Fatto queste premesse puoi cominciare a procedere.

2 Vediamo nello specifico Come estrarre un radicale al denominatore. Prendi ora come esempio la radice sesta di a elevato alla terza. Tu sai che l'indice puoi scomporlo in 2x3, per cui questa espressione è come dire: radice quadrata di a. Guarda la figura che ho inserito per spiegare tutto ciò. Quello che hai fatto è molto semplice: l'esponente del radicando, ovvero 3, l'hai semplificato con il fattore tre dell'indice. La stessa cosa ce l'hai con l'espressione: radice sesta di a elevato alla terza che ha come risultato la radice quadrata di a poiché l'indice l'hai scomposto in 2x3. Semplificando gli esponenti 2 del radicando con il fattore 2 dell'indice hai ottenuto ciò. A tal proposito guarda pure la figura.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Ora che hai capito il procedimento ti sarà molto facile semplificare un radicale al denominatore.  Ricorda che se hai: (radice quadrata di 2) x3/ (radice quadrata di due) x4 puoi solo semplificare fra numeratore e denominatore la radice quadrata di due.  Approfondimento Come Trasportare Un Fattore Fuori Dal Segno Di Radice (clicca qui) Ora immagina di avere: (4) x (radice sesta di a elevato alla 3)/(4) x (radice quadrata di a).  Il 4 puoi tranquillamente semplificarlo, ma le radici quadrate? Per vedere se è possibile far ciò devi semplificarle e otterrai il risultato sperato.  Con l'esercizio e l'impegno tutto ti sarà semplice.  Per altre informazioni su Come estrarre un radicale al denominatore, potete seguire il seguente link: http://it.wikibooks.org/wiki/Matematica_per_le_superiori/Radicali.

Le proprietà dei radicali È il nemico più acclamato dagli studenti di tutto il mondo ... continua » Come Semplificare Un Radicale In matematica, il termine radicale si riferisce a quell'insieme composto ... continua » Come ridurre più radicali allo stesso indice In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono ... continua » Come calcolare una radice quadrata a mano La matematica presenta molti teoremi che richiedono il calcolo della radice ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.