Come Effettuare Il Drenaggio

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
18

Introduzione

Per drenaggio si intende quel complesso di canalizzazioni, generalmente sotterranee, per raccogliere e smaltire lontano da insediamenti civili le acque superficiali e quelle reflue, provenienti dalle attività umane un generale. Il drenaggio è indispensabile sia in campo civile che in quello agricolo, specie in quei terreni dove le infiltrazioni d'acqua nel sottosuolo possono provocare gravissimi danni. Per approfondire correttamente la progettazione di un impianto drenante è necessario individuare le infiltrazioni d'acqua sotterranee. Frequentemente si deve eseguire un approfondito studio sull'idrologia di superficie e sotterranea del territorio, anche mediante l'elaborazione statistica di dati pluviometrici, idrometrici e freatimetrici, unitamente ad una indagine geopedologica, tendente ad accertare le caratteristiche fisico-chimiche dei terreni, principalmente il coefficiente di permeabilità e la profondità del primo strato impermeabile. Se seguirai questa guida nei vari passaggi ti spiegherò come effettuare il Drenaggio.

28

Occorrente

  • tubi di terracotta lunghi 30-40 cm di 40/60 mm di diametro
  • tubi plastica di 50 mm di diametro
38

La fognatura puoi realizzarla utilizzando diversi materiali: a) con dreni (o cannelle) in laterizio. Sono tubi di terracotta lunghi 30-40 cm, di 40/60 mm di diametro, per i canali elementari, più grossi (fino a 100 mm) per i collettori di ordine superiore; b) tubi in plastica: sono manufatti, per lo più in PVC, rigidi e lisci, o flessibili e corrugati, dal diametro di circa 50 mm. Oltre al materiale, devi tener presente la profondità, la distanza e la pendenza.

48

La profondità di piazzamento dei dreni è piuttosto variabile, in Italia dovrebbe aggirarsi intorno a 80-120 cm. È impossibile ridurre la profondità oltre questo limite senza incorrere nel pericolo di schiacciamento, e spostamento dei dreni nel corso delle lavorazioni, nè aumentarla oltre, perché si ridurrebbe di molto l'efficacia drenante dell' installazione.

Continua la lettura
58

La distanza a cui disporre i dreni, se è abbastanza facile da stimare empiricamente con un po' d'esperienza, non è altrettanto facile da determinare con un calcolo razionale. Una formula molto utilizzata nel caso di falda stazionaria è quella di Hooghoudt: S al quadrato = [(4 x K1 x h al quadrato) /q] [(8 x K2 x d x h)/q]-

68

conducibilità idrica del terreno sotto il livello dei dreni; h: altezza (in m) massima accettabile di risalita della falda rispetto al piano dei dreni nel punto di mezzo tra i due dreni; q: quantità d'acqua da eliminare giornalmente (in m al giorno); d: "profondità equivalente" dello strato impermeabile sotto il livello dei dreni.>>

78

La formula esprime in termini quantitativi il fatto che la distanza tra i dreni deve essere tanto minore quanto più bassa è la conducibilità idrica del terreno, quanto più basso si vuol tenere il livello della falda, quanto maggiore è la quantità d'acqua da smaltire. Si va da distanze massime di 15-20 m in terreni sciolti, a minime di 6-10 m in terreni argillosi.

88

La pendenza da dare ai dreni per assicurare un deflusso abbastanza veloce non può essere inferiore al 3 per mille. La rete di drenaggio può avere disposizione varia, a seconda delle caratteristiche topografiche della zona da drenare: si può così avere la disposizione dei dreni paralleli, a spina di pesce, ecc. Vanno previsti opportuni pozzetti di spia per verificare il funzionamento della rete di dreni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Calcolare L'Emungimento Da Una Falda Freatica

Quando si parla di emungimento, ci si riferisce ad un procedimento particolare. Esso consiste nell'estrazione dell'acqua da una falda freatica, nel caso in cui si rivelasse necessario effettuarne un'analisi. Questo procedimento si può applicare in diverse...
Superiori

Scienze: il dissesto idrogeologico

Per dissesto idrogeologico si intende tutto l'insieme dei processi che vanno dalle erosioni contenute e lente alle forme più consistenti della degradazione superficiale e sottosuperficiale dei versanti, fino alle forme più gravose e importanti delle...
Università e Master

Come Disegnare Un Tetto A Padiglione

Ogni volta che voi studenti o di scuole medie o di scuole superiore ovviamente non essendo professionisti nel campo del disegno tecnico quando vi viene chiesto di disegnare edifici o case quando arrivate al momento cruciale cioè quando dovete disegnare...
Superiori

Come misurare la conducibilità di un liquido

La conducibilità di un liquido è la capacità di una soluzione di trasferire la corrente elettrica ed è il reciproco della resistività elettrica (ohm), per cui viene adoperata per misurare la concentrazione di corrente dei solidi disciolti che sono...
Superiori

Come Sperimentare La Conducibilità Di Una Soluzione Elettrolitica

Questo esperimento serve per determinare la relazione che esiste tra una concentrazione di soluzione elettrolitica e l'intensità della corrente elettrica che la attraversa. Questo esperimento è estremamente semplice ed efficace e non necessita di apparecchiature...
Superiori

Come studiare la conducibilità termica dei metalli

La chimica e la fisica sono due discipline che consentono di conoscere e di studiare i vari fenomeni che accadono ogni giorno in natura e tramite esse è possibile anche riprodurli in laboratorio o attraverso dei semplici esperimenti. Tra le tante nozioni...
Superiori

Come misurare l'idrogeno

L'idrogeno è uno degli elementi essenziali per la vita. È presente nell'acqua e in quasi tutte le molecole degli esseri viventi e resta legato agli atomi di carbonio e di ossigeno. Per misurare la concentrazione di idrogeno in un gas, può essere utilizzata...
Università e Master

Come determinare le caratteristiche fisiche degli elementi chimici

La conoscenza delle caratteristiche proprie di ciascun materiale è indispensabile per il corretto utilizzo dello stesso. Tali caratteristiche sono date dall'insieme delle proprietà fisiche, chimiche, tecnologiche e meccaniche dei materiali, riassunte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.