Come disegnare un prisma triangolare in assonometria cavaliera

di Gaetano Ciaramitaro tramite: O2O difficoltà: media

Per chi non lo sapesse, l'assonometria è un metodo di rappresentazione che fornisce una visione d'insieme dell'oggetto in una sola figura. Naturalmente ci sono diversi tipi di assonometria. Quella di cui oggi parleremo è quella "CAVALIERA", con la peculiarità di avere un asse inclinato di 45°. Questa assonometria viene considerata la più semplice fra le 3 (cavaliera, monometrica, isometrica), da disegnare. Gli assi sono disposti in questo modo: l’angolo fra x e z è di 90° mentre quello fra y e z di 45°. Ricordatevi di dimezzare tutte le misure che costruirete sull’asse y a 45°, perché altrimenti vi ritroverete irrimediabilmente con tutte le figure “sballate”. Continuate nella lettura di questo articolo e scoprirete come disegnare un prisma triangolare in assonometria cavaliera.

Assicurati di avere a portata di mano: Foglio bianco Matita e righello Squadre da disegno Penna a china

1 Iniziamo con il tracciare i 3 assi, come dice l'assonometria cavaliera.
I 3 assi sono x, y e z: ovvero base, altezza e profondità. In questo caso tracciate x come segmento orizzontale (la base), y come segmento inclinato di 45° rispetto ad x, e z perpendicolare ad x nel punto in cui quest'ultimo si incrocia con l'asse y. Adesso costruite la base del prisma (utilizzando le misure reali). Dal momento che si tratta di un prisma triangolare, la sua base sarà ovviamente un triangolo. Ricordate che uno dei suoi vertici di base, deve essere adagiato sul prolungamento inferiore di "z", verificatelo subito altrimenti dopo dovrete ricominciare tutto dal principio.

2 Sarà opportuno evidenziare gli spigoli visibili della figura risultante, utilizzando un tratto continuo della penna a china. Utilizzate, per una maggiore chiarezza, delle linee tratteggiate per quegli spigoli nascosti, e quindi non visibili. Per comprendere meglio la visibilità delle facce del solido passate a colorarle adottando colori differenti, per facilitarne la comprensione dei diversi livelli in figura. In alternativa per disegnare un prisma triangolare in assonometria cavaliera, disegnate la vista frontale o laterale dell'oggetto.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Naturalmente tutte le misure disegnate a ritroso sono la metà della misura originale; 45 ° è l'angolo per tutte le linee disegnate dietro.  Adesso, disegnate la vista frontale.  Approfondimento Come disegnare un parallelepipedo in assonometria cavaliera (clicca qui) Ricordate di usare un T-triangolare e 45 gradi perpendicolarmente.  Disegnate 45 gradi da ogni angolo della figura.  La distanza di eventuali linee a 45 gradi, deve essere dimezzata.  Ad esempio: un triangolo può avere lati 100 mm ma devono essere disegnati a 50 mm di lunghezza.  In questo modo il triangolo avrà un aspetto più realistico e in proporzione.

Non dimenticare mai: Naturalmente nel disegno tecnico vero e proprio non occorre che tu colori le facce del solido, a meno che non ti venga espressamente richiesto. Alcuni link che potrebbero esserti utili: assonometria cavaliera costruzioni del disegno tecnico ass. cavaliera

Come disegnare un prisma con base triangolare Oggi impareremo a disegnare un prisma con base triangolare con il ... continua » Come disegnare un cilindro in assonometria cavaliera Come tutti gli appassionati di disegno tecnico sanno bene, affinché la ... continua » Come disegnare una piramide rettangolare in assonometria isometrica Adorata scuola! Termine che definisce il rapporto con i nostri cari ... continua » Come disegnare un prisma esagonale in assonometria isometrica L'assonometria è un metodo di rappresentazione grafica della materia che ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come Definire Il Prisma

Tra i vari tipi di poliedri che si possono classificare troviamo i prismi: in questa guida, con pochi e semplici passaggi, vi illustreremo come definire ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.