Come disegnare un prisma esagonale in assonometria isometrica

di Elvira Vitale difficoltà: media

Come disegnare un prisma esagonale in assonometria isometrica L'assonometria è un metodo di rappresentazione grafica della materia che fornisce una visione d'insieme dell'oggetto. Nell'assonometria isometrica, gli assi x ed y sono inclinati entrambi di 30°, ma vedremo in seguito come costruirli con l'uso delle squadre. Prenderemo in esame un prisma esagonale, che impareremo a disegnare tramite pochi e semplici passi, applicabili per qualsiasi altro prisma regolare. Nell'assonometria isometrica, inoltre, è da tenere a mente che le misure riportate in ogni dimensione, parallelamente all'asse x, y o z, restano identiche: questo dato può facilmente essere sfruttato per verificare la validità del procedimento e capire se esso sia stato eseguito al meglio.

Assicurati di avere a portata di mano: Foglio bianco rigorosamente liscio Squadre da disegno da 45° e 30°/60° Righello per le rifiniture Matita 2h, gomma bianca Penna a china 0.5, per il solido, gli assi e la vista dall'alto Penna a china 0.1, per le linee che riportano l'esagono in assonometria

1 Come disegnare un prisma esagonale in assonometria isometrica Col tempo, la manualità vi permetterà di realizzare direttamente la visuale assonometrica, senza fasi intermedie, ma, per cominciare, suddivideremo il foglio (allineato in orizzontale) in tre quadranti: due in basso ed uno più grande sopra di essi. Anzitutto, partiamo dalla rappresentazione della figura dall'alto: nel quadrante in basso a destra, tracciate una linea orizzontale di riferimento, ad appena un paio di centimetri dal bordo inferiore del foglio, come base su cui costruirete l'esagono, ancora bidimensionale.

2 Come disegnare un prisma esagonale in assonometria isometrica Ora, riportate gli spigoli della figura ed i suoi punti d'intersezione sulle semirette che delineano il quadrante: utilizzate le squadre per riportare i suddetti punti tramite linee perpendicolari a ciascuna semiretta di riferimento; poi, approfittate del quadrante sinistro, adiacente a quello su cui avete lavorato, e puntate il compasso nel punto d'intersezione delle semirette che delineano i tre quadranti, avendo cura di condurre con questo strumento i punti dell'esagono, riportati sulla semiretta che separa la figura dallo spazio bianco, sulla semiretta che separa quest'ultimo dal grande riquadro in alto.

Continua la lettura

3 Come disegnare un prisma esagonale in assonometria isometrica A questo punto, costruite gli assi-guida (x, y, z) partendo dal punto d'intersezione dei quadranti, utilizzando la squadra che riporta sul dorso un'inclinazione pari a 30°.  È ora di costruire la rappresentazione isometrica: usate ancora il compasso, puntato sempre nell'intersezione dei quadranti, per condurre i punti, che abbiamo lasciato sulle semirette di delineazione del quadrante in alto, fino agli assi x e y.  Approfondimento Come disegnare la proiezione ortogonale di un prisma triangolare (clicca qui) A questo punto, come in gergo, "alzateli" per costruire il prisma esagonale, fino all'altezza preferita, per poi unire con i punti che formano i lati della base e della superficie superiore del solido.  Il prisma esagonale è completo, ma vediamo come presentare il lavoro ultimato.. 

4 Come disegnare un prisma esagonale in assonometria isometrica Ricorda di calcare con linea continua i bordi del solido che sono visibili e son linea tratteggiata quelli "nascosti", ovvero corrispondenti agli spigoli che si trovano sul resto della figura. Cancella con attenzione e prudenza le linee-guida che hai tracciato per costruire il solido, ma lascia quelle riportate a compasso, che saranno calcate più leggermente. Il lavoro può essere ultimato con la colorazione, preferibilmente se essa evidenzia le facce visibili e quelle nascoste, con tonalità più scure e più chiare, magari, dello stesso colore. Puoi rifarti all'immagine che segue per capire come presentare al meglio la tua opera. Ottimo lavoro!
Elvira Vitale

Non dimenticare mai: Molta attenzione alla pressione sulla matita e sulla china, onde evitare giochi di ondulazioni nel tratto

Come disegnare un prisma con base triangolare Come fare la proiezione ortogonale di un prisma esagonale Come disegnare un qudrato in assonometria isometrica Come fare l'assonometria isometrica di un parallelepipedo

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili