Come disegnare un prisma esagonale in assonometria isometrica

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'assonometria è un metodo di rappresentazione grafica della materia che fornisce una visione d'insieme dell'oggetto. Nell'assonometria isometrica, gli assi x ed y sono inclinati entrambi di 30°, ma vedremo in seguito come costruirli con l'uso delle squadre. Prenderemo in esame un prisma esagonale, che impareremo a disegnare tramite pochi e semplici passi, applicabili per qualsiasi altro prisma regolare. Nell'assonometria isometrica, inoltre, è da tenere a mente che le misure riportate in ogni dimensione, parallelamente all'asse x, y o z, restano identiche: questo dato può facilmente essere sfruttato per verificare la validità del procedimento. Ecco come disegnare un prisma esagonale in assonometria isometrica.

26

Suddividere il foglio in 3 quadranti

Col tempo, la manualità ci permetterà di realizzare direttamente la visuale assonometrica, senza fasi intermedie; per cominciare, suddividere il foglio (allineato in orizzontale) in tre quadranti: due in basso ed uno più grande sopra di essi. Anzitutto, partiamo dalla rappresentazione della figura dall'alto: nel quadrante in basso a destra, tracciamo una linea orizzontale di riferimento, ad appena un paio di centimetri dal bordo inferiore del foglio, come base su cui costruirete l'esagono, ancora bidimensionale.

36

Riportare gli spigoli della figura

Ora, riportiamo gli spigoli della figura ed i suoi punti d'intersezione sulle semirette che delineano il quadrante: utilizziamo le squadre per riportare i suddetti punti tramite linee perpendicolari a ciascuna semiretta di riferimento; approfittiamo del quadrante sinistro, adiacente a quello su cui avete lavorato, e puntiamo il compasso nel punto d'intersezione delle semirette che delineano i tre quadranti, avendo cura di condurre con questo strumento i punti dell'esagono, riportati sulla semiretta che separa la figura dallo spazio bianco, sulla semiretta che separa quest'ultimo dal grande riquadro in alto.

Continua la lettura
46

Costruire la rappresentazione isometrica

A questo punto, costruiamo gli assi-guida (x, y, z) partendo dal punto d'intersezione dei quadranti, utilizzando la squadra che riporta sul dorso un'inclinazione pari a 30°. È ora di costruire la rappresentazione isometrica: usiamo ancora il compasso, puntato sempre nell'intersezione dei quadranti, per condurre i punti, che abbiamo lasciato sulle semirette di delineazione del quadrante in alto, fino agli assi x e y. Cancelliamo con attenzione e prudenza le linee-guida che abbiamo tracciato per costruire il solido, ma lasciamo quelle riportate a compasso, che saranno calcate più leggermente.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come disegnare una piramide rettangolare in assonometria isometrica

Nei passaggi successivi di questo tutorial ci occuperemo di spiegarvi, in modo molto semplice e veloce, come bisogna procedere per disegnare una piramide rettangolare in assonometria isometrica. Si tratta di un problema che viene spesso posto sia alle...
Superiori

Come disegnare un prisma con base triangolare

Attraverso i passaggi seguenti ci occuperemo di spiegarvi come si deve procedere per disegnare un prisma con base triangolare, mediante l'applicazione del metodo di proiezione assonometrica. Il nome di questa tecnica deriva dal greco (iso= uguale e mètron=...
Superiori

Come fare l'assonometria isometrica di un parallelepipedo

Quando si parla di assonometria, si intende un metodo che consente di rappresentare graficamente al medesimo tempo, tre facce dello stesso parallelepipedo rettangolo, e per questo viene studiato dalla geometria descrittiva. Si possono individuare tre...
Superiori

Come disegnare un prisma triangolare in assonometria cavaliera

La geometria è un ramo molto vasto della matematica, che tratta lo studio delle figure geometriche, come la trigonometria, in cui vengono studiati gli assi, le figure piane, i segmenti, le rette e le figure solide ovvero quelle tridimensionali. Per poter...
Superiori

Come fare la proiezione ortogonale di un prisma esagonale

Il disegno tecnico può spesso presentare delle difficoltà, soprattutto se non si conosce bene il procedimento da seguire per la realizzazione del lavoro. Occorre una buona precisione e un notevole ordine. Tra gli esercizi che spesso attanagliano gli...
Superiori

Come fare un disegno isometrico

Per disegno tecnico si intende una disciplina che incorpora una forma precisa e rigorosa di comunicazione visiva tra addetti ai lavori e coloro che si preoccupano di fornire, attraverso i metodi rappresentativi, dei dati di misura qualitativi e di forma....
Superiori

Come si disegnare la prospettiva di una piramide in base triangolare

All'interno di questa guida andremo a parlare di disegno prospettico. Nello specifico, ci occuperemo di come disegnare la prospettiva di una piramide in base triangolare. Lo faremo in modo semplice e preciso, in modo tale da offrirvi una guida completa...
Superiori

Come disegnare un prisma esagonale in prospettiva centrale

La tecnica della prospettiva permette di disegnare oggetti tridimensionali su un piano restituendo una visione molto simile a quella reale poiché riesce a trasmettere la percezione della profondità. Il tipo di prospettiva dipende dalla posizione di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.