Come disegnare un pentagono regolare dato il lato

di Luca Rettori tramite: O2O difficoltà: media

Non tutti gli studenti delle superiori sono capaci di sapere e calcolare le varie aree delle forme geometriche. Capita, molto spesso, che i ragazzi arrivino agli ultimi anni della maturità con grandi lacune nel campo della matematica. Questo dipende da come sono stati insegnati alcuni concetti basilari della geometria. Ma non preoccupatevi! Se per caso siete rimasti indietro, con questa guida riuscirete finalmente a capire come disegnare un pentagono regolare dato il lato.

Assicurati di avere a portata di mano: Matita Quaderno Compasso Squadre

1 Per prima cosa, per poter imparare al meglio degli argomenti di natura matematica, serve posizionarsi in uno spazio perlomeno pulito. Non esageratamente, ma più lo spazio su cui studierete sarà libero e più avrete la mente sgombra per imparare. Dopodiché dovrete avere sotto mano un quaderno a quadretti, una matita appuntita, le due squadre da disegno ed infine un compasso. Dopo aver posizionato tutti i vostri strumenti sul tavolo decidete di quanti centimetri sarà il lato del vostro pentagono. Ricordatevi che quando un solido di figura è chiamato regolare, significa che tutti i suoi lati e tutti i suoi angoli sono della stessa dimensione.

2 Adesso che siete pronti per imparare, tracciate il primo segmento che sarà il lato del vostro pentagono finale. Prendete le squadre e posizionatele in modo da formare un angolo retto. Il lato dovrà essere parallelo alla base del quaderno, così da facilitarvi la costruzione. Dopo aver fatto il primo passaggio, prendete il vostro compasso e apritelo di un ampiezza tale che sia uguale al lato del pentagono che avete appena disegnato. Un esempio potrebbe essere: decidete di fare un pentagono di lato pari a cinque centimetri. Allora tracciatelo, poi prendete il vostro compasso e misurate su di una delle due squadre l'ampiezza pari a cinque centimetri.

Continua la lettura

3 Una volta arrivati ad avere il segmento disegnato e il compasso pronto all'uso, tracciate un cerchio dello stesso raggio del lato e in modo da farlo diventare secante in due punti sulla circonferenza che disegnerete.  A questo punto posizionate la punta del compasso sui due punti finali del lato e tracciate, sempre con la stessa ampiezza, tre segni tutti intorno alla circonferenza, in modo da avere tre punti alla stessa distanza.  Approfondimento Come disegnare una ellisse, una spirale e un pentagono (clicca qui) Arrivati a questo punto non vi resta che tracciare il segmento che parte da ogni punto, in modo da collegarli tutti assieme.  Infine, vi consiglio di cancellare le parti intorno della circonferenza, poiché superflue.  Ricordatevi di non premere troppo quando disegnate, così da facilitarvi la cancellatura.

Non dimenticare mai: Ricordatevi di non premere troppo con la matita

Come inscrivere un pentagono in una circonferenza Il pentagono è un poligono regolare, ossia una figura geometrica costituita ... continua » Come costruire un pentagono regolare dato il lato Il pentagono regolare è una figura geometrica bidimensionale, definita poligono (dal ... continua » Come costruire un pentagono inscritto in una circonferenza Le figure piane sono, in geometria, le prime che incontriamo durante ... continua » Come disegnare una stella a 5 punte Il pentagramma o stella a cinque punte, è una figura geometrica ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come disegnare un ennagono

Un ennagono regolare (o nonagono) è un poligono formato da nove lati di uguale lunghezza e nove angoli di uguale ampiezza, pari ciascuno a 140 ... continua »

Come disegnare un ennagono

Un ennagono regolare (o nonagono) è un poligono formato da nove lati di uguale lunghezza e nove angoli di uguale ampiezza, pari ciascuno a 140 ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.