Come disegnare il grafico di una funzione trigonometrica

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

La Trigonometria è una branca della disciplina della matematica. Tramite la Trigonometria, si possono calcolare le misure sia degli angoli che dei lati di un triangolo. Il tutto è possibile con la conoscenza dei valori di almeno tre di questi dati. Purché almeno uno di essi sia un lato. Per la risoluzione dello scopo della Trigonometria (chiamato anche "risoluzione del triangolo") si applicano delle funzioni, dette appunto trigonometriche. Le più importanti, come il seno ed il coseno, si utilizzano in modo autonomo anche in geometria o in altri ambiti matematici. Qui di seguito illustreremo come disegnare il grafico di una funzione trigonometrica.

28

Occorrente

  • Carta, penna o matita, righello per gli assi x e y.
38

Individuare le funzioni trigonometriche

Per disegnare il grafico di una funzione trigonometrica, dovremo certamente partire dalle varie funzioni. La prima funzione, il seno, indica il valore della coordinata Y del punto confluente fra la circonferenza trigonometrica ed il lato di un angolo. Il coseno, in un triangolo rettangolo, è il rapporto fra l'ipotenusa e la lunghezza del cateto in adiacenza ad un angolo. La tangente si ottiene tramite il calcolo fra seno/coseno. Infine la cotangente è il valore reciproco di quello della tangente.

48

Come disegnare il grafico di una funzione periodica

Per disegnare il grafico di una funzione trigonometrica, terremo conto anche di una funzione periodica, come il seno. Una funzione periodica si intende tale perché, dopo un dato intervallo, si ripeterà sul grafico. Nel nostro caso è 2π. Per disegnare il grafico, il modo migliore è dunque quello di tracciare il periodo intorno all'asse delle y. Ripetendolo quindi successivamente. Questo metodo si può usare con ogni funzione indicata dalla presente guida. In questo caso, la funzione ha il suo punto minimo in: (-1/2 π, -1) ed punto massimo in: (1/2 π, 1). Mentre interseca l'asse delle x in diversi punti. Ovvero: (0,0), (0, π), (0,-π).

Continua la lettura
58

Come disegnare il grafico della tangente

Ora, per disegnare il grafico di una funzione trigonometrica, ci occuperemo del grafico della tangente. Anch'esso periodico, con periodo π. Tracciamo dunque due asintoti verticali, di cui uno a -π/2, mentre l'altro a π/2. Adesso dovremo disegnare una prima linea curva. Il tutto partendo dall'origine degli assi, fino alla parte alta dell'asintoto a π/2. La seconda curva andrà invece dal basso dell'asintoto a -π/2 fino alla sua origine. La curva del periodo si può duplicare per ritrarla in maggiori intervalli.

68

Come disegnare il grafico della cotangente

Per disegnare il grafico di una funzione trigonometrica, consideriamo adesso la cotangente. Anche il suo grafico è simile a quello della tangente. Ma, in questo caso, disegniamo gli asintoti verticali a 0 e a π. Poi tracciamo la prima curva fra π/2 e la zona alta dell'asintoto sinistro. Mentre tracceremo l'altra curva fra π/2 e la parte bassa dell'asintoto destro. Seguendo, passo per passo, ogni esempio dato, si potrà disegnare il grafico di una funzione trigonometrica. http://pls.dima.unige.it/pls0409/ftrig/Funzioni%20trigonometriche/4271/index.html.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nell'ambito delle funzioni trigonometriche, l'esercizio è fondamentale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Trigonometria: grafici delle principali funzioni

In un primo momento, durante lo studio della trigonometria i rapporti trigonometrici riguardano solo i triangoli rettangoli. Poi si imparano a trovare i rapporti tra qualsiasi angolo, con tutti e quatto i quadranti. Successivamente si parla di cerchio...
Superiori

Come trovare il limite di una funzione trigonometrica

Anche se l'analisi matematica potrebbe sembrare un argomento molto complesso, i suoi teoremi, le sue formule ed i suoi esercizi sono esplicativi e dimostrativi dell'applicazione di teorie. Pertanto, entrando nell'ottica di questa affascinante materia...
Superiori

Come calcolare il coseno di un angolo

In trigonometria, dato un triangolo rettangolo, il coseno di uno dei due angoli interni adiacenti all'ipotenusa è definito come il rapporto tra le lunghezze del cateto adiacente all'angolo e dell'ipotenusa. Più in generale, il coseno di un angolo alpha,...
Superiori

Come risolvere equazioni goniometriche

Le equazioni goniometriche, si possono riconoscere dall'incognita "X", che si manifesta all'interno delle funzioni trigonometriche, che come è noto, sono identificate come: Seno, Coseno, Tangente, Cotangente, Secante e Cosecante. Ecco dunque qui di seguito,...
Superiori

Come calcolare il dominio di una funzione trigonometrica

Il dominio di una funzione indica l'insieme di definizione della funzione stessa, praticamente indica in quali parti del piano la funzione esiste. Le funzioni trigonometriche o goniometriche sono funzioni di un angolo. Le funzioni trigonometriche di base...
Superiori

Come calcolare il codominio di una funzione trigonometrica

Il codominio Y (ipsilon) in una funzione matematica è un insieme in cui ogni elemento del dominio X (ics grande) gli viene rimandato. Tale elemento viene indicato con il termine f (x) (ics piccola). Di conseguenza f: X -> Y: x -> f (x). Le funzioni matematiche,...
Superiori

Come applicare le formule di duplicazione

In trigonometria, la parte della matematica che studia i triangoli e il loro sviluppo a partire dai loro angoli, le formule di duplicazione si applicano per trovare il valore di seno, il coseno e la tangente di 2 α conoscendo il valore iniziale di seno,...
Superiori

Come svolgere un'equazione riconducibile ad omogenea

La matematica è una delle materia molto difficile da studiare e sopratutto se non siamo molto portati verso lo studio di questa disciplina, potremmo avere non poche difficoltà nell'apprendimento di tutti gli argomenti trattati. Tuttavia su internet...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.