Come disegnare il cerchio cromatico di Itten

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Johannes Itten fu un pittore, scrittore e designer svizzero dell'inizio del Novecento. Egli studiò davvero tanto le colorazioni, al punto di creare un cerchio cromatico per rappresentare i colori puri o essenziali e i loro discendenti dalle mescolanze.
Ricordato come teorico del colore, Johannes Itten analizzò le tinte in funzione del loro aspetto estetico-comunicativo, attraverso il quale raggruppò e rappresentò graficamente i colori primari ed ogni derivato. Fece questo secondo un'arguta procedura che andremo a spiegare nel presente tutorial. Ecco come disegnare il cerchio cromatico di Itten.

26

Occorrente

  • Compasso
  • Matita
  • Righello
  • Matite colorate
36

Relazioni tra le colorazioni

Il cerchio cromatico di Itten mostra le relazioni tra le colorazioni, ordinando visivamente i colori primari (giallo, rosso e blu) ed i colori secondari (arancione, verde e violetto).
Il disco in questione si divide in spicchi. L’abbinamento fra colori situati nel medesimo spicchio genera un effetto armonioso ed equilibrato. L’accostamento tra colori che si trovano nella parte opposta del cerchio cromatico di Itten (denominati complementari) crea un effetto vivace e brioso.

46

Rappresentazione grafica

Per rappresentare graficamente il cerchio cromatico di Itten, dobbiamo munirci di un compasso e tracciare un cerchio delle dimensioni che vogliamo. Mantenendo il compasso nella stessa apertura, fissiamo la punta metallica sulla circonferenza e disegniamo un segno su questa figura geometrica.
Continuiamo il lavoro puntando il compasso sul segno appena tracciato e ricaviamone un altro in successione. Proseguiamo in questa maniera, fino a quando i punti non saranno sei. Mediante l'ausilio di un righello, uniamo i vari punti in sequenza così da ottenere un esagono regolare.

Continua la lettura
56

Divisione dell'anello

Iniziando dal vertice superiore dell’esagono, tracciamo un segmento che lo unisca al terzo vertice andando verso destra del foglio. Da qui, facciamo partire un’altra linea che giunga al quinto vertice e ritorni nuovamente a quello superiore. Poniamo la massima attenzione nel compiere queste azioni, perché uno sbaglio comprometterebbe il risultato finale.
Se abbiamo rispettato le indicazioni, avremo un triangolo equilatero racchiuso all'interno dell’esagono regolare. Tracciamone le bisettrici interne, affinché si incontrino al centro della figura geometrica. Puntiamo ancora il compasso al centro e disegniamo un altro cerchio, più grande di almeno "2 cm" rispetto al precedente. Dividiamo l’interno dell’anello appena formato in dodici spicchi regolari.

66

Colorazione del cerchio

Adesso dobbiamo colorare il cerchio cromatico di Itten. All'interno del triangolo equilatero devono esserci i tre colori primari (giallo, rosso e blu), dalla cui unione abbiamo i colori secondari (arancio, viola e verde). Quest'ultimi riempiranno in successione gli spazi dell’esagono rimasti vuoti.
Nell'anello, invece, vanno indicati i dodici colori primari, secondari e terziari. Per trovare il complementare di un colore, prendiamo in considerazione quello diametralmente opposto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come disegnare un esagono regolare dato il lato

L'esagono è un poligono costituito da sei lati e sei vertici. Esso è regolare se ha i lati e gli angoli tutti uguali. Un esagono regolare ha gli angoli interni di 120°; se si tracciano le bisettrici si ottengono sei triangoli equilateri. Questo è...
Superiori

Come si calcola la somma degli angoli interni di un esagono regolare

È risaputo che la matematica e la geometrica sono importanti e costituiscono le basi per capire meglio il ragionamento logico. Entrambe sono composte da regole fisse che è necessario rispettare, affinché si possano risolvere dei problemi; non tutti...
Superiori

Come costruire un esagono regolare

Se disegni un esagono regolare a mano libera senza utilizzare un foglio quadrettato, di certo la figura che otterrai non sarà molto... Regolare! Ma col facile ausilio di un affidabile compasso e di un righello diventa tutto più facile, anzi direi estremamente...
Superiori

Come disegnare un fiore partendo dal disegno di un esagono

Il fiore, elemento geometrico per eccellenza, in natura ha quasi sempre una struttura simmetrica. Dall'antichità si presta ad una stilizzazione esatta, utilizzata per decorare in architettura luoghi di culto e case nobiliari. Partendo dal disegno di...
Elementari e Medie

Come costruire un esagono inscritto in una circonferenza

La geometria è una materia matematica piuttosto interessante e divertente, in quanto ci consente di studiare come possono essere create le diverse figure geometriche. Disegnarle partendo da uno schema base è piuttosto divertente, anche se all'inizio...
Elementari e Medie

Come costruire una stella a 6 punte con 2 triangoli incrociati

Se avete in mente di realizzare qualcosa di creativo ed originale, continuate la lettura di questa guida. Infatti, prendendo in considerazione 2 triangoli equilateri costruiti in modo da essere incrociati all'interno di una singola circonferenza, è possibile...
Superiori

Come disegnare un esagono regolare inscritto in una circonferenza

Un esagono è una figura geometrica piana formata da sei lati e di conseguenza, sei angoli. L’esagono regolare, è una figura molto particolare e difficile da disegnare in maniera precisa, perché ha i sei lati che lo compongono della stessa lunghezza...
Superiori

Come inscrivere un esagono in una circonferenza

Ci sarà sicuramente capitato di dover disegnare in maniera precisa delle particolari figure geometriche, ma di non sapere come fare per riuscirci. In questi casi è fondamentale conoscere tutte le regole e le tecniche che ci permetteranno di disegnare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.