Come determinare il numero di protoni in un elemento

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Ognuno di noi, a diversi livelli, ha la propria "bestia nera" tra le materie scolastiche. Per tanti studenti, matematica e geometria sono davvero indigeste. Per altri sono le lingue antiche a destare maggiori preoccupazioni. Generalmente, però, le discipline scientifiche sono tra le più ostiche. Fisica e chimica sono belle gatte da pelare, tra formule e elementi chimici, numeri e calcoli. Tuttavia alcuni problemi sono di facile risoluzione, più di quanto ci si aspetti. Durante un compito di chimica, potremmo aver bisogno di determinare il numero di protoni in un elemento. Ma come fare? Il compito è molto più semplice di quanto si potrebbe pensare.

26

Occorrente

  • Tavola periodica degli elementi.
36

Quando si parla di chimica, elementi, protoni e isotopi si parla di tavola periodica. La tavola periodica degli elementi è uno strumento essenziale. Include tutti gli elementi chimici noti, dai liquidi ai metalli, dai gas agli elementi radioattivi. Ogni elemento occupa un riquadro, a sua volta parte di un gruppo specifico. In ogni riquadro troveremo tutti i dati relativi all'elemento. Ciò che ci interessa per determinare il numero di protoni è la massa e il numero atomico. Rispettivamente li indicheremo con A (massa Atomica) e Z (numero atomico). La massa Atomica corrisponde alla somma di protoni e neutroni.

46

Ogni elemento ha un numero atomico Z unico. Questi due dati sono reperibili facilmente nella tavola periodica. Nell'immagine accanto possiamo vedere dove individuare tali dati. Ogni tavola periodica può differire nell'impostazione grafica. Talvolta il numero atomico Z occupa l'angolo destro alto di ogni riquadro. Talvolta lo troveremo a sinistra. In ogni caso sarà facile orientarsi attraverso la legenda. Con A e Z nelle nostre mani possiamo procedere al calcolo. Protoni, elettroni e neutroni sono particelle subatomiche. La loro quantità varia da elemento ad elemento. Ottenere il risultato è molto semplice.

Continua la lettura
56

Supponiamo di dover determinare il numero di protoni in un atomo di fluoro. Il suo numero atomico Z è 9. La sua massa atomica A è 19, ovvero la somma di protoni e neutroni. Nella definizione delle proprietà chimiche di un elemento i neutroni hanno scarsa rilevanza. Identificarli ha importanza al fine di determinare la stabilità del nucleo. Il numero di neutroni può variare in base agli isotopi. Ma il suo numero atomico Z resterà invariato. Tale numero atomico corrisponde al numero di protoni. Per tale motivo non avremo bisogno di eseguire operazioni complesse. Nel caso del fluoro, il numero di protoni è dunque 9. Sarà sufficiente osservare la tavola e individuare Z. Per avere il numero esatto di neutroni, sottraiamo Z ad A.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Chimica: la struttura dell'atomo

Tutto ciò che ci circonda è composto da piccolissime unità di materia, chiamate "atomi", invisibili all'occhio umano ma visibili al SuperSTEM, un microscopio elettronico ad altissima precisione made in UK. Queste unità possono formare legami tra loro,...
Superiori

Come determinare il numero di neutroni in un elemento

La scienza ha sempre ricercato delle spiegazioni semplici e logiche per la descrizione di ogni fenomeno naturale. Nulla di più semplice e allo stesso tempo affascinante della chimica, il cui studio si basa sullo studio degli elementi, racchiusi nella...
Superiori

Come determinare il numero di protoni in un nucleo

Partiamo dalle basi: cos'è un nucleo? Secondo il modello di Rutherford, un atomo (la parte più piccola di una sostanza che ne conserva le proprietà chimiche) è fatto da un nucleo attorno al quale ruotano degli elettroni, particelle molto più piccole...
Superiori

Come determinare il numero di elettroni in un elemento

Esistono materie che risultano piuttosto complicate per moltissimi ragazzi. Una delle materie più complesse oltre alla matematica, è sicuramente la chimica. La chimica è una materia molto tecnica e molto logica in cui è necessario capire i vari meccanismi...
Superiori

Come calcolare le particelle subatomiche

Fin dal VII secolo a. C. L'uomo iniziò ad osservare e ad interrogarsi riguardo il comportamento di alcuni materiali e sulla manifestazione di alcuni fenomeni naturali. Tra questi, i fenomeni elettrici come i fulmini. Appurata la presenza di cariche elettriche...
Superiori

Come calcolare la massa atomica relativa

La massa atomica relativa è una misura della massa di un atomo dell'elemento. In tutte le reazioni chimiche reagenti creare prodotti, e maggiore è la quantità di reagenti utilizzati, maggiore sarà anche la quantità di prodotti derivati dalle reazioni....
Superiori

Come determinare il numero di elettroni in un nucleo

Gli elettroni insieme ai neutroni e ai protoni sono gli elementi principali che compongono un atomo. Dai loro nomi si evince che i primi hanno una carica elettrica (negativa), mentre i protoni sono positivi, e i neutroni l’hanno invece neutra. La massa...
Superiori

Massa atomica e massa molecolare: come si calcolano

La Massa Atomica è la somma di tutti i protoni, neutroni ed elettroni che insieme compongono un atomo o una molecola. La massa di un elettrone è molto piccola, quindi è trascurabile e non è inclusa nel calcolo. Questo termine è spesso usato per riferirsi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.