Come costruire una spirale triangolare

di Girolama Adelfio tramite: O2O difficoltà: facile

A livello analitico, la spirale altro non è altro che una particolare curva che si sviluppa come un avvolgimento costruito intorno ad uno specifico centro, che sia questo un punto o una figura geometrica. Per questa ragione, in base alla natura della sezione centrale intorno alla quale sono costruite, possiamo distinguere diverse tipologie di spirale. Di seguito troverete un'accurata guida da seguire passo passo che vi spiegherà come costruire una spirale triangolare che, come è facilmente intuibile, si sviluppa intorno a un triangolo, in questo caso equilatero.

Assicurati di avere a portata di mano: Foglio bianco compasso matita righello gomma penna

1 Per iniziare la rappresentazione grafica di una spirale triangolare partiamo con la costruzione del triangolo equilatero che rappresenterà il centro di avvolgimento della nostra spirale. Muniti di righello e matita tracciamo un segmento "AB" e con un compasso di apertura uguale al segmento appena disegnato, tracciamo due semiarchi puntando il compasso nei due estremi "A" e "B" del segmento. Le due curve appena disegnate si incontreranno in un punto "C" che, unito agli altri due estremi, vi farà ottenere un triangolo equilatero.

2 A questo punto tracciamo i prolungamenti dei lati del triangolo equilatero con delle linee tratteggiate, in particolare prolunghiamo "AB" da "B", "BC" da "C" e "CA" da "A". Individuato il punto medio di "BC" in "P", puntiamo il compasso in "B" con apertura "BP" e tracciamo una circonferenza intersecando il prolungamento di "AB" nel punto "Q". Puntiamo successivamente il compasso in "A" con apertura "AQ" ed individuiamo, tracciando una seconda circonferenza, il punto "R" sul prolungamento di "CA".

Continua la lettura

3 Ottenuti questi primi due punti di intersezione, centrando il compasso in "C" con apertura "CR", tracciamo una terza circonferenza che andrà ad individuare "S" sul prolungamento di "BC".  A questo punto, puntiamo nuovamente il compasso nel punto "B" con apertura "BS" e otteniamo, sempre sul prolungamento di "AB" il punto secante "T".  Approfondimento Come disegnare una ellisse, una spirale e un pentagono (clicca qui) Proseguiamo dunque centrando il compasso una seconda volta in "A" con apertura "AT", ottenendo il punto di intersezione "U" sul prolungamento di "AB".  Infine, puntiamo il compasso in "C" con apertura "CU" individuando il punto "V" sul prolungamento del segmento "BC".  Ripassando a penna i segmenti di circonferenza compresi tra i vari punti di intersezione otterremo la nostra spirale triangolare che nella seguente guida presenta soli due avvolgimenti ma che, chiaramente, può continuare ad essere disegnata all'infinito, naturalmente seguendo il metodo appena descritto.

Non dimenticare mai: Ci siamo limitati all'elaborazione grafica di soli due avvolgimenti della spirale ma come è facilmente intuibile si può continuare all'infinito nell'elaborazione degli avvolgimenti della spirale mantenendo la stessa tecnica descritta precedentemente. Alcuni link che potrebbero esserti utili: costruzioni geometriche triangoli continui la spirale meravigliosa

Come costruire un triangolo rettangolo dati un cateto e l'ipotenusa Il triangolo rettangolo è una figura geometrica caratterizzata non solo dall ... continua » Come costruire un triangolo equilatero conoscendo l'altezza In geometria, un triangolo equilatero è un triangolo in cui i ... continua » Come costruire un rettangolo aureo Il rettangolo aureo è un particolare tipo di figura geometrica, in ... continua » Come costruire un ovulo dato l'asse minore L'ovulo, in geometria, si definisce una curva policentrica chiusa. Ciò ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.