Come costruire un modello di macchina a vapore di Erone

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La macchina a vapore è un marchingegno che venne trattato da Erone di Alessandria mentre studiava la pneumatica. Questo congegno permetteva di aprire le porte del tempio di Serapide, il quale si trova nella città di Alessandria. La macchina a vapore di Erone potrà ritenersi come uno dei primi esemplari della storia e sfruttava l'espansione dell'aria molto calda. Questo in modo da pressurizzare l'acqua situata dentro un serbatoio che, mediante un sifone, riempiva un secchio. Quest'ultimo, discendendo, azionava il congegno d'apertura delle porte del tempio di Serapide. Quando il fuoco si spegneva, la pressione interna al serbatoio colmo d'acqua si riduceva e il secchio veniva svuotato grazie all'acqua che tornava indietro. Il secchio vuoto faceva calare un peso che azionava il meccanismo di chiusura delle porte. Nella seguente breve guida, imparerete come costruire un modello di macchina a vapore di Erone. Per realizzarlo al meglio, non occorrono delle speciali capacità tecniche. Basterà seguire alla perfezione le indicazioni qui riportate. I materiali da impiegare specificati nella sezione "Occorrenti" sono facilmente reperibili in casa o cantina.

27

Occorrente

  • Barattolo vuoto
  • Tubicino di rame o alluminio
  • Spago
  • Filo di ferro
  • Seghetto per metallo
37

Innanzitutto, dovete procurarvi un barattolo vuoto da "500 gr" con un coperchio a tenuta ermetica. Avete l'opportunità di chiedere ad un ferramenta se ha alcuni barattoli di vernice vuoti inutilizzati. Successivamente, prendete un tubicino di rame o alluminio e ritagliatelo in due pezzi con un seghetto per metallo. Questi due pezzetti dovranno avere una lunghezza di "6-9 cm", mentre il diametro del foro non dovrà superare i "2 mm".

47

Adesso piegate i due tubi di rame o alluminio a forma di arco e forate il barattolo a chiusura ermetica vuoto in due punti diametralmente opposti. Dopodichè introducete i tubicini di rame o alluminio nei fori del barattolo stesso e saldate ad ogni foro un tubicino. A questo punto dovete riempire il barattolo vuoto con dell'acqua, fino a circa "4 cm" dal suo bordo. Successivamente, chiudete ermeticamente il barattolo tramite l'apposito coperchio a chiusura ermetica.

Continua la lettura
57

Adesso legate una corda o uno spago abbastanza resistente al manico del secchio, attraverso un nodo ben saldo. Fissate l'altro capo della corda ad una porta o un architrave di legno, in modo che il barattolo penda su un fornello. Dovete accendere quest'ultimo e aspettare che bolle l'acqua contenuta all'interno del barattolo. A quel punto noterete del vapore uscire dai tubicini di rame o alluminio e il secchio comincerà a ruotare.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Qualora non siate abbastanza pratici in questo ambito, fatevi aiutare da mani più esperte.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare l'area di una figura irregolare

Quando si deve calcolare la superficie di una figura geometrica, bisogna fare uno sforzo mentale. Infatti, dovrete tornare con la mente alle ore trascorse sui banchi di scuola dalla terza elementare alla terza media. Per molti anche oltre, visto che le...
Elementari e Medie

Come calcolare l'area di un triangolo

Il triangolo è, dal punto di vista geometrico, una parte di piano delimitata da tre linee spezzate chiuse o segmenti, avente tre lati e tre angoli. Esso rappresenta la figura con il minor numero di lati, la cui lunghezza permette di distinguere i triangoli...
Superiori

Galileo e il metodo sperimentale

Da sempre l'uomo ha avuto la naturale attitudine di cercare una spiegazione ai fenomeni naturali a cui quotidianamente assisteva e in generale alla vita intorno a lui, per cercare di capirli e renderli meno estranei. Nell'antichità, quando le conoscenze...
Elementari e Medie

Le 7 meraviglie del mondo antico

Le sette meraviglie del mondo antico sono state costruite più di 2000 anni fa e furono visibili tra il 250 a. C. E il 226 a. C. Sono le strutture e opere architettoniche, artistiche e storiche che i Greci e i Romani ritennero i più belli artifici dell'...
Elementari e Medie

Come risolvere i problemi con le frazioni

I problemi con le frazioni rappresentano un ostacolo difficile da superare dai bambini della scuola elementare o dai ragazzi della scuola media. Spesso, infatti, questo tipo di problemi mette in crisi anche gli adulti che si prestano ad aiutare i ragazzi...
Superiori

Ungaretti: vita e opere

La poesia diviene uno scavo interiore in cui si esprime l'essenziale e tramite un meccanismo ascensionale l'inconscio diviene conscio. Oggi vogliamo approfondire l'argomento ed anche la vita e le opere, di un noto poeta, il caro Ungaretti. Essendo appartenuto...
Superiori

Alessandro Magno e la costruzione di Alessandria

Alessandria d'Egitto è una delle città più estese dello stato dell'Egitto, estendendosi per circa 32 km lungo tutta la costa del Mediterraneo. Prende il nome dal suo fondatore, ossia Alessandro magno, uno degli uomini più potenti del III secolo A....
Superiori

Letteratura: la poesia ermetica

La poesia ermetica, meglio conosciuta in Letteratura come Ermetismo, si sviluppa in Italia a cavallo fra le due Guerre mondiali. Questa corrente letteraria, infatti, nasce negli anni Venti, per raggiungere le sue massime vette fra gli anni Trenta e Quaranta....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.