Come Costruire Correttamente Le Question Tags con ogni tipo di forma verbale

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Imparare l'inglese è molto importante di questi tempi in quanto si aprono migliaia di opportunità. In qualsiasi Paese si vada l'inglese è la lingua usata per comunicare con chi non conosce la lingua del luogo. Da qualche anno viene insegnato già dalla scuola materna permettendo, così, ai bambini di entrare in confidenza con una lingua che è la seconda più parlata al mondo (al primo posto c'è il cinese visto l'elevato numero di abitanti). Tra i costrutti che si studiano sono presenti le question tags": le espressioni italiane "vero?", "non è vero?", che servono per chiedere consenso o conferma rispetto a quanto detto nella frase precedente, vengono rese in inglese proprio con le question tags. Questa guida si propone di spiegare come costruire correttamente in presenza di ogni tipo di forma verbale.

27

Le question tags sono poste alla fine di una proposizione principale e si costruiscono in modi differenti, a seconda della forma verbale utilizzata nella frase principale. In particolare, dopo una frase affermativa, che contiene un verbo ausiliare o modale, dovrai costruire la question tag relativa ripetendo il verbo della principale, alla forma negativa contratta ed usando il pronome personale soggetto corrispondente al soggetto della principale.

37

Degli esempi ti renderanno tutto più chiaro: "Miss Bell is the new secretary, isn't she?" o ancora: "He should be here by now, shouldn't he?". In assenza di ausiliari o modali nella principale, devi ricorrere all'uso di do/does o di did, a seconda dei tempi verbali.

Continua la lettura
47

Se, invece, il verbo della proposizione principale è alla forma negativa, dovrai costruire la question tag corrispondente, ponendo il verbo alla forma affermativa. Presta molta attenzione, perché il tempo del verbo ed il pronome personale soggetto devono essere gli stessi della frase principale.

57

Va sottolineato come, nel primo esempio dello step precedente, sia stato usato il verbo al tempo futuro. Nota come sia stato ripetuto nella question tag soltanto l'ausiliare will. Ora, verranno indicati dei casi particolari, che puoi incontrare facilmente sia nell'inglese scritto che in quello parlato. Per esempio, la question tag corrispondente a I am è aren't I?.

67

Un altro caso particolare, si ha quando la frase principale è introdotta da there. Fai molta attenzione, perché dovrai ripetere there con funzione di soggetto nella question tag. Inoltre, in presenza di parole di significato negativo quali barely (a malapena), hardly (appena, poco), never (mai), scarcely (appena, a malapena), seldom (raramente), nobody (nessuno), nothing (niente) la question tag è affermativa.

77

Anche in questo caso, un esempio ti chiarirà tutto: "He was really upset! He could hardly speak, could he?". Quando il soggetto della frase principale è un pronome indefinito composto riferito a persone, come soggetto della question tag devi usare il pronome personale they.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come porre una domanda in inglese

Se stai studiando l'inglese a scuola o stai frequentando un corso specifico, oppure ami viaggiare, ti sarai accorto che la struttura della frase è ben diversa da quella italiana e, in particolar modo, non è semplice formulare una domanda. Quando parliamo...
Lingue

Come usare i verbi modali may e must in inglese

L'inglese, come sappiamo, è la principale lingua parlata al mondo e per conoscerla bene, basta imparare le principali nozioni grammaticali. La grammatica inglese, infatti, è costituita da alcune semplici regole da assimilare per una corretta formulazione...
Università e Master

Come trasferirsi da un ateneo ad un altro

All'interno di questa guida, andremo a parlare di università. Nello specifico, in questo determinato caso, tratteremo il trasferimenti di ateneo. Ci porremo questa specifica domanda: come si fa a trasferirsi da un ateneo ad un altro?Cercheremo di dare...
Lingue

Come imparare le espressioni base del francese

Avete intenzione di compiere un viaggio nella meravigliosa Parigi o comunque in un Paese dove la lingua ufficiale è il francese, ma non conoscete una parola di questo linguaggio e siete leggermente preoccupati di non riuscire a comprendere le frasi o...
Superiori

Come Risolvere Un'Addizione Tra Numeri Decimali Periodici

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di matematica. Nello specifico, come avrete già notato attraverso la lettura del titolo della guida, ci occuperemo d'addizione, nella particolare forma tra numeri decimali periodici. Per poter risolvere...
Superiori

Come risolvere una derivata con Wolframalpha

L'immagine del matematico che effettua i suoi complicati calcoli a mano, munito di calcolatrice, lavagna e capacità mentali, è affascinante ma, oggigiorno, poco realistica. Attualmente, chi deve "far di conto" ha a disposizione una vasta gamma di strumenti,...
Lingue

Come formare il Present continuous in inglese

È ormai risaputo che l'inglese è diventata la lingua più diffusa al mondo e mantiene tuttora questo primato. Oltre ad essere largamente diffuso nel settore turistico e commerciale, l'inglese è usato sempre più spesso nelle comunicazioni scientifiche...
Superiori

Analisi logica: il predicato verbale

Analisi logica, nemico giurato di studenti e studentesse. Tuttavia non è difficile come può sembrare alla prima occhiata, e affrontata per gradi diventa semplice e comprensibile. L’analisi logica studia i diversi elementi di una frase, distinguendoli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.