come calcolare velocemente i quadrati dei numeri che finiscono per due o tre

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Normalmente calcolare il quadrato di un numero è un calcolo alquanto difficile da eseguire a mente, a meno che non siate dei geni in matematica; può succedere però, con estremo rammarico, che ci si dimentichi la calcolatrice a casa. Non disperate, come in altre operazioni di calcolo matematiche, anche per la potenza di un numero ci sono metodi di calcolo semplici e senza calcolatrici. In questa guida vi mostreremo come ci si può avvalere di tali metodi nel caso in cui il numero da elevare alla seconda potenza abbia determinate caratteristiche, facilmente riconoscibili.. In particolare, vedremo come calcolare velocemente i quadrati dei numeri a due cifre che finiscono per 2 o per 3.

24

Cominciamo allora con i numeri a due cifre che finisco per 2, prendendo come esempio il numero 62 e vedendo come si può rimediare all' assenza della calcolatrice nell' elevare questo numero al quadrato (62 elevato alla seconda) Per prima cosa si deve considerare la prima cifra del numero preso in esame, in questo caso il numero 6. Elevate questo numero al quadrato ottenendo 36 e successivamente aggiungetegli due 0 ricavando cosi il risultato pari a 3600, valore che chiameremo TOT1. Il secondo passo quindi prevede di prendere il numero esaminato "62" al quale andremo a sottrarre 1, ottenendo cosi la cifra 61; moltiplicaee quest' ultima per 4 e otterrete il numero 244, che chiameremo TOT2. Per completare questa operazione non ci rimane che sommare TOT1 (3600) a TOT2 (244), ottenendo cosi la cifra finale di 3844, che incredibilmente è proprio il quadrato di 62.

34

Appreso il metodo precedente qui invece vedremo come si calcola l' elevamento a potenza dei numeri a due cifre che finiscono per 3, e per fare ciò ci serviremo del numero 43 come esempio. Per calcolare velocemente il suo quadrato si deve procedere prendendo la sua prima cifra, ovvero 4 ed elevarla al quadrato, ottenendo cosi il risultato di 16, al quale andremo ad aggiungere due 0= 1600, che chiameremo TOT1. Per procedere con l' operazione riprendiamo la prima cifra del numero, ovvero 4 e raddoppiamola, trovandoci cosi la cifra 8 alla quale aggiungiamo uno 0= 80, con il quale dovremmo svolgere 2 operazioni, ovvero aggiungergli la seconda cifra del numero preso in esame (3) ricavando cosi il numero 83 e successivamente moltiplicare questo per 3, ricavando cosi il numero 249 che chiameremo TOT2. A questo punto, per completare l' operazione sommate i 2 numeri che avete ricavato, TOT1 e TOT2, ottenendo alla fine il numero che cercavate, ovvero 1849, che sarebbe precisamente il quadrato di 43.

Continua la lettura
44

Con questa guida quindi avete imparato a ricavare la potenza di numeri a due cifre che finiscono per 2 o 3, un modo semplice che talvolta può risultare utile in momenti di difficoltà. Sappiate però che questo non è l 'unico modo per ricavare la potenza di un numero eseguendo semplici calcoli mentali, e se la vostra sete di sapere non si ferma alle sole 2 cifre è consigliabile dare un' occhiata anche ad altri metodi che potrebbero risultare utili.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Come accordare il participio passato in francese

Nel mondo ogni giorno miliardi di persone sono costantemente in contatto tra loro, i mezzi di comunicazione permettono di trasferire velocemente i nostri pensieri e le nostre comunicazioni in generale anche se tra le persone che vogliamo contattare e...
Superiori

Francese: la coniugazione del tempo presente

Il francese è una tra le lingue più parlate e studiate in ambito scolastico, non solo in Italia, ma anche nel resto del mondo. Per questo motivo sono tantissimi sono gli studenti che, a partire dalle scuole medie, affrontano quello che è un importante...
Lingue

Come evitare gli errori più comuni in inglese

L'inglese è la lingua più parlata in tutto il mondo ed ormai viene studiata a scuola dalle classi elementari. Per i giovani è abbastanza semplice l'apprendimento della lingua, infatti studiando già da bambini si riesce ad affrontare la lingua in maniera...
Lingue

Come coniugare i verbi irregolari in inglese

La guida che andremo a sviluppare nei passi che seguiranno, si occuperà di lingue straniere. Per essere più specifici nelle argomentazioni, tratteremo la lingua inglese. Come abbiamo indicato anche nel titolo della guida stessa, andremo a spiegarvi...
Lingue

Francese: la formazione del plurale

Il francese è una lingua molto dolce e caratteristica, ma spesso si sottovaluta un po' la difficoltà nell'assimilarla. Infatti si avverte questa sensazione per la facilità di pronuncia e per le innumerevoli parole che sono simili all'italiano. Tuttavia,...
Lingue

Come Utilizzare I Possessivi E Concordare Gli Aggettivi In Spagnolo

Grazie a questa guida, oggi imparerai le forme degli aggettivi possessivi e a concordare con il nome gli aggettivi che usiamo per descrivere le persone. Seguiranno dei brevi esempi per far capire meglio come utilizzare le regole. In spagnolo, ci sono...
Lingue

Portoghese: grammatica di base

Il portoghese si parla in Brasile e in Portogallo, ma anche in certi Paesi africani. È una lingua che rappresenta alcune località in forte crescita e dalla famosa tradizione sia culturale che storica. Con questa lingua ci si avvicina molto alla cultura...
Superiori

Grammatica latina: come formare i gradi dell'aggettivo

In latino, così come in italiano, esistono 3 gradi dell'aggetto qualificativo. Il grado positivo è il grado base dell'aggettivo, in cui lo troviamo senza modificazioni. Il grado comparativo indica, come dice la parola stessa, la comparazione tra due...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.