Come calcolare la risultante tra due o più vettori

di Luca Lucarelli tramite: O2O difficoltà: facile

In fisica capita molto spesso di dover eseguire operazioni con i vettori, ad esempio il calcolo della risultante. I vettori sono oggetti di uno spazio vettoriale che possono essere sommati fra di loro, o moltiplicati per uno scalare (il piano cartesiano è un esempio fondamentale di spazio vettoriale, dove il vettore è un punto del piano, determinato da una coppia di numeri reali x e y).
In questa guida si vedrà come calcolare la risultante, cioè la somma vettoriale delle forze, conoscendo l'intensità, l'angolo che essi formano con l'asse x o l'angolo che formano tra di essi. Si rinvia ai link, immagini e video segnalati per ulteriori informazioni e dettagli sull'argomento.

Assicurati di avere a portata di mano: Nozioni base di matematica Conoscenza del "Teorema di Pitagora" Conoscenza del "Teorema di Carnot"

1 Il caso più semplice si ha quando le direzioni di due o più vettori giacciono tutte sulla stessa retta. In questo caso bisogna stabilire il verso di ogni vettore (per esempio, positivo verso destra e negativo verso sinistra), sommare tra loro le intensità dei vettori positivi e sottraendo la somma delle intensità di quelli negativi, ottenendo un unico risultato.
Il vettore risultante avrà intensità pari a questa differenza. (Clicca la foto per vedere un esempio).
N = Newton (unità di misura della forza). R = Risultante.

Un altro caso semplice è quando due vettori sono perpendicolari tra loro. Sarà sufficiente traslare i vettori, dandogli lo stesso punto di origine, e costruire su di essi un parallelogramma. La risultante sarà la diagonale delle forze concorrenti (vedi video per una spiegazione grafica).

2 Si può anche scomporre ogni vettore nelle sue componenti orizzontali e verticali. Conoscendo l'angolo che ogni vettore forma con l'asse x, basterà moltiplicare il valore di ogni vettore per il coseno dell'angolo (in modo da trovare il valore della componente orizzontale) e per il seno dell'angolo (per trovare il valore della componente verticale).
Sommando (o sottraendo, a seconda del loro verso) tra loro tutte le componenti verticali e tutte le componenti orizzontali, applicando poi il teorema di Pitagora, si ottiene il valore del vettore risultante.

Continua la lettura

3 Per concludere, se conosciamo il valore di due vettori e l'angolo tra essi contenuto, possiamo calcolare la loro risultante tramite un derivato del teorema di Carnot (noto anche come "teorema del coseno"). 
La formula è la seguente:
c^2 = b^2 + a^2 - 2ab * cos (y) (link a Wikipedia per la spiegazione e dimostrazione del teorema di Carnot).

Alcuni link che potrebbero esserti utili: Wikipedia Vettore Lorenzo Roi Vettori

Come calcolare i vettori di una forza Il calcolo principale dei vettori delle forze nei corsi d'introduzione ... continua » Matematica: l'algebra dei vettori L'algebra dei vettori è un argomento di matemativa, che si ... continua » Come risolvere i problemi di fisica sui vettori In fisica i vettori costituiscono dei segmenti orientati, caratterizzati dalla presenza ... continua » Come calcolare l’angolo tra due vettori Perseguire l'eccellenza in diversi ambiti della propria vita è uno ... continua »

Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Appunti di fisica : i vettori

Cosa sono i vettori? Impariamo a definirli, disegnarli e compiere operazioni con essi. I vettori infatti sono oggetti matematici sui quali è possibile definire delle ... continua »

Fisica: il teorema di Varignon

Sono tantissimi gli studenti che ogni anno vengono a conoscenza di leggi e teoremi di fisica. Spesso questi argomenti sono vissuti con spirito sbagliato, non ... continua »

Elementi di algebra lineare

L'algebra lineare è una branca della matematica che studia principalmente gli spazi vettoriali, i vettori, le trasformazioni lineari e i sistemi lineari. Vedremo, in ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.