Come calcolare la radice quadrata di un numero decimale

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La matematica racchiude in sé numerose operazioni e calcoli, alcuni complessi, altri un po' di meno. Ognuno di questi, però, ha dietro di sè una storia molto lunga di calcoli, che col tempo hanno creato delle regole ben definite nell'ambiente matematico. Codesti calcoli, però, devono essere eseguiti, seguendo delle precise regole, altrimenti si rischia di effettuare uno svolgimento sbagliato e di arrivare ad un risultato altrettanto errato. In questa guida che seguirà, andremo a conoscere la radice quadrata, nel dettaglio, come effettuare un radice quadrata di un numero decimale. La domanda sorge spontanea, come riusciamo a calcolare tale radice?

24

Definizioni

Innanzitutto, definiamo i termini a cui stiamo facendo riferimento, ovvero, radice quadrata e numero decimale. Si parla di radice quadrata, quando si ha un numero, il cui quadrato, da come risultato finale, il numero di partenza. Ad esempio, la radice quadrata di 4 è 2, poiché 2 al quadrato è 4 (√4 = 2 -> 2² = 4). Invece, per quanto riguarda, l'altro nostro elemento di partenza, un numero decimale è un numero razionale, il quale presenta una virgola e dopo di essa una successione finita o infinita di altri numeri. Ogni numero decimale può naturalmente essere presentato anche sottoforma di frazione, come ad esempio: 2,5 = 5/2.

34

Svolgimento calcolo

Se ci troviamo davanti alla radice di un numero decimale, abbiamo un modo più semplice degli altri, per trovare la soluzione. In questo caso, ci sarà l'opzione che il numero scelto, sarà composto in totale, da un numero pari di cifre, ad esempio: √42,25. In questo caso, il numero deve essere diviso in due gruppi: 42, che fa parte della parte intera e 25 quella decimale dopo la virgola. Prendiamo, quindi, la radice intera di 42 è 6, perché il 7 è troppo grande e il resto mettiamolo davanti alla parte decimale, accanto al 25. Avremo ora il numero 625. Poniamo, conseguentemente, una virgola davanti all'ultima cifra ottenendo 62,5 e prendiamo il 6, messo da parte prima, e raddoppiamolo: 12. Dobbiamo considerare, però, solamente la parte intera del numero, ossia il 62 e lo dobbiamo dividere per 12, ottenendo così 5,16. Anche con questo risultato dobbiamo porre l'attenzione alla parte intera, cioè 5. Abbiamo ottenuto così, un numero decimale e per questo lo dobbiamo porre dopo la virgola. Il 6, adesso, deve essere raddoppiato e diventerà un 12. Successivamente, si deve abbassare il 5 ottenendo così, 12,5. Moltiplichiamo questo numero per 5, la parte decimale della soluzione = 62,5. Il numero corrisponde esattamente alle cifre abbassate a sinistra e volendo fare la differenza il resto è zero, dunque 6,5 è la radice di 42,25.

Continua la lettura
44

Conclusioni

Come abbiamo visto, all'interno di questa guida, il calcolo della radice quadrata di un numero decimale, non è proprio una passeggiata, infatti, bisognerebbe, comunque, fare prima un po' di pratica, per poi, diventare un'operazione del tutto automatica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come convertire un numero decimale in frazione

La matematica è senza dubbio una materia piuttosto complessa e non tutti sono in grado di capirla. Tuttavia ci sono delle operazioni che risultano sicuramente più facili di altre. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi,...
Superiori

Come calcolare la frazione generatrice di un numero decimale periodico misto

Prima di spiegare come calcolare la frazione generatrice di un numero decimale periodico misto, è importante rispolverare le nozioni sulla terminologia e la classificazione dei numeri decimali. Considerando il numero 2,435 (il 5 si scrive con un trattino...
Superiori

Come calcolare la frazione generatrice di un numero decimale

La matematica è una delle materie più difficili che si fanno durante la vostra carriera scolastica. Man mano che andrete avanti con gli studi avrete sempre difficoltà maggiori. Una della difficoltà che si hanno all'inizio è quella delle frazioni,...
Superiori

Come calcolare la frazione generatrice di un numero decimale limitato

Alzi la mano chi non ha mai, nemmeno per qualche minuto, odiato la matematica: siete in pochi, vero? In effetti, tantissimi sono gli studenti che non si trovano a proprio agio con numeri e calcoli, e che credono, di conseguenza, di essere negati con la...
Superiori

Come calcolare la notazione scientifica di un numero

La matematica è una materia complessa e ricca di sfaccettature, che possono essere conosciute a fondo solo dopo molti anni di studio e apprendimento. Per poter passare ad argomenti via via sempre più complessi e padroneggiare la materia, è bene iniziare...
Elementari e Medie

Come stabilire il tipo di numero decimale dalla sua frazione generatrice

Nella concezione classica, una frazione è un modo per esprimere una quantità basandosi sulla divisione di un oggetto in un certo numero di parti uguali. Ogni frazione corrisponde ad un numero decimale, come ad esempio 2,54, ossia un numero formato da...
Elementari e Medie

Come approssimare un numero decimale

I numeri che tutti conosciamo sono distinti in vari insiemi. I numeri decimali, in particolare, fanno parte dell'insieme dei numeri reali che comprende tutti i numeri esprimibili: positivi e negativi, con e senza virgola. I numeri decimali possono avere...
Superiori

Appunti sui numeri periodici e le frazioni generatrici

Cosa intendiamo, in matematica, per numeri periodici? Nulla di più semplice comprensione: i numeri periodici sono quei numeri che presentano una cifra (o un gruppo di cifre) che si ripete all'infinito dopo la virgola. Stiamo dunque parlando di numeri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.