Come calcolare la diagonale di un parallelepipedo

di Lidia Venturiero tramite: O2O difficoltà: media

Oggi parliamo di una tra le figure geometriche solide che crea maggiori grattacapi agli studenti di ogni età. Stiamo parlando del parallelepipedo. Si tratta di un poliedro, cioè di un solido determinata da una certa quantità di facce piene poligonali. Esso possiede un totale di sei facce, che corrispondono a sei parallelogrammi. L'ampiezza di ogni suo singolo angolo può variare. Ad esempio, se i suoi angoli risultano retti, abbiamo a che fare con un parallelepipedo rettangolo. In questa guida, vi illustrerò rapidamente come calcolare la diagonale di un parallelepipedo seguendo una serie di semplici passaggi.

1 I due vertici Ma prima di spiegarvi come calcolare la diagonale di un parallelepipedo, vi voglio rapidamente mostrare di cosa si tratta. Stiamo semplicemente parlando di un segmento che intende congiungere due vertici opposti della figura. In base a questo elemento, automaticamente tutte le diagonali sono congruenti fra loro. Inoltre, esse possono unirsi in un unico punto che le dividerà a metà, tagliandole così in due parti uguali e congruenti. La formula resta la stessa anche se le facce del parallelepipedo corrisponderanno a dei rettangoli, andando così a costituire il parallelepipedo rettangolo. Ma adesso, andiamo avanti.

2 Un parallelepipedo Ed è proprio conoscendo i principi del Teorema di Pitagora che si può facilmente calcolare la diagonale di un parallelepipedo. Per calcolare la diagonale di base di ogni singolo parallelogramma, dobbiamo prima applicare il Teorema su ognuno di essi. Alla fine, dobbiamo calcolare la radice quadrata della somma tra i quadrati dello spigolo di base, di quello laterale e dell'altezza. E così saremo riusciti a calcolare la diagonale di un parallelepipedo.

Continua la lettura

3 La geometria euclidea Per riuscire a calcolare la diagonale di un parallelepipedo, bisogna conoscere al meglio il Teorema di Pitagora.  Si tratta di un metodo descritto dalla geometria euclidea, che stabilisce con la massima precisione le relazioni fondamentali che intercorrono tra i tre lati di un qualsiasi triangolo rettangolo Approfondimento Come Calcolare La Misura Della Diagonale Di Un Cubo (clicca qui) In sintesi, il teorema decreta che in ogni triangolo rettangolo il quadrato che si costruisce sull'ipotenusa, ha sempre la stessa superficie della somma dei quadrati che scaturiscono dai cateti.  L'ipotenusa è il risultato della radice quadrata della somma dei quadrati dei due cateti.  Questi ultimi si possono ricavare mediante la formula inversa, in base alla quale la misura di un cateto è uguale alla radice quadrata della sottrazione tra i quadrati dell'ipotenusa e dell'altro cateto.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: http://www.math-principles.com/2014/06/rectangular-parallelepiped-problem-11.html

Come calcolare la diagonale di un rettangolo La matematica da sempre rappresenta lo spauracchio di tutti gli studenti ... continua » Come calcolare i cateti avendo l'ipotenusa La geometria piana, generalmente si occupa delle figure geometriche nel piano ... continua » Come si calcola l'area del quadrato costruito sull'ipotenusa Per chi volesse cimentarsi negli iniziali e basilari studi di geometria ... continua » Come calcolare il lato del rombo La guida che andremo a sviluppare ora, si occuperò di geometria ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.