Come calcolare l'errore relativo e assoluto

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Tutte le misurazioni di grandezze fisiche, prevedono un margine di errori aleatori. Tali errori, possono essere facilmente ridotti tramite l'utilizzo di determinati strumenti statistici. Può infatti capitare che ripetendo più volte la misura di una stessa grandezza, si ottengano valori differenti. Per ridurre i margini di errore delle varie misure, nasce la necessità di prendere in considerazione due tipi di errori: quelli sistematici, dovuti ai problemi dello strumento come ad esempio un guasto temporaneo. In questa breve guida, ci occuperemo di illustrare come calcolare l'errore relativo ed assoluto.

25

Errore assoluto

L'errore assoluto rappresenta l'imperfezione strumentale con cui viene effettuata la misura. Esso è dato dalla differenza tra il valore misurato ed il valore esatto. Come abbiamo accennato in precedenza, calcolare questo tipo di errore, ci consente di diminuire il margine di errori dell'unità che ci interessa misurare. L'errore assoluto si calcola mettendo in pratica una determinata formula: Ea = (Vmax-Vmin): 2 dove per Vmax si indica la misura massima e Vmin la minima tra i valori misurati dell'unità interessata.

35

Calcolo errore assoluto

Al fine di chiarire al meglio il concetto di calcolo, possiamo riportare un esempio pratico; Supponendo di avere pesato una pietra, i cui valori differiscono tra loro, l'errore assoluto si trova sottraendo il valore minimo da quello massimo e dividendo tutto per due. Quindi, se la pietra misurava 1,10 kilo, 1,15 kilo e 1,20 kili la formula sarà Ea = (1,10-1,20): 2;. Questa è l'unica formula da seguire per raggiungere il risultato!

Continua la lettura
45

Errore relativo

Per quanto concerne invece l'errore relativo, possiamo affermare che è dato dal rapporto tra l'errore assoluto e il valore medio. Questo calcolo consente di stabilire la precisione di una misura. Il valore medio, si ottiene sommando tutte le misure e dividendo la somma per il numero delle misure: Vm = (X1 + X2 + X3 + Xn): n., quindi l'errore relativo è: Er = Ea: Vm.

55

Calcolo errore relativo

Riportando anche in questo caso un esempio pratico, possiamo supporre di pesare una pietra i cui valori sono risultati rispettivamente:1.05 kili, 1.10 kili, 1,015. Basterà sostituire i valori ottenuti dal pesare l'oggetto ed mettere in pratica la formula. Infine, è doveroso sottolineare che, tramite il valore dell'errore relativo, è possibile trovare anche l'errore percentuale. Questo vi permette di ottenere la grandezza del margine di errore nel caso in cui si l'unità fosse 100. Per trovare l'errore percentuale basta moltiplicare l'errore relativo per 100: E% = Er x 100.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Misurare Una Resistenza Elettrica Con Un Tester

Il tester (o multimetro) è un dispositivo elettronico che racchiude varie funzioni in un'unica unità, una versione base permette infatti di misurare tensione, corrente e resistenza elettrica. Proprio grazie alla semplicità di utilizzo è molto importante...
Superiori

Come calcolare la densità di dislocazione di un metallo

La dislocazione è un "difetto esteso" (lineare) presente in una struttura cristallina e si divide in due tipi: a spigolo o a vite.La dislocazione influenza parecchio i materiali reali.In parole povere rappresenta le disomogeneità che si presentano nei...
Elementari e Medie

Come spiegare la divisione a due cifre ai bambini

La divisione a due cifre senza l'uso di una calcolatrice può risultare ostica perfino ad un adulto, figuriamoci ad un bambino di seconda o terza elementare. Bisogna, pertanto, essere davvero dei bravi insegnanti per riuscire a far comprendere velocemente...
Elementari e Medie

Come fare le divisioni in colonna

Chi di noi non ha trovato difficoltà quando, alle scuole elementari, la maestra ha iniziato a spiegare le divisioni in colonna? Si tratta di un momento un po' complesso per i bimbi, che iniziano ad effettuare dei ragionamenti più complessi; tuttavia...
Elementari e Medie

Come spiegare le divisioni con le virgole

La matematica è una delle discipline in cui i bambini, ma non solo loro, trovano maggiori difficoltà: numeri, calcoli sempre più astratti, regole da ricordare, possono essere per i più piccoli degli ostacoli quasi impossibili da superare. Tuttavia,...
Elementari e Medie

Come svolgere una divisione con il metodo anglosassone

Questa guida vi permetterà di svolgere e quindi risolvere le divisioni con un metodo decisamente più semplice e più veloce di quello italiano, il metodo anglosassone, utilizzato in tutti i paesi del Commonwealth, del Canada e degli Stati Uniti d'America....
Superiori

Come moltiplicare e dividere i decimali

Qualunque sia la nostra idea sulla matematica: più o meno difficoltosa, più o meno gradita, una cosa è certa; non è una scienza opinabile. Le apparenti problematiche che ce la fanno sembrare ardua da studiare, si possono risolvere con solo due mezzi,...
Superiori

Come risolvere una divisione tra numeri decimali finiti

I numeri decimali fanno parte della matematica a tutti gli effetti, proprio come accade con i numeri naturali. In particolare, i decimali finiti (per esempio 3.1, 4.2) sono quei numeri che, dopo la virgola, presentano un "determinato" numero di cifre....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.