Come calcolare l'area di un rettangolo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

In questa guida vi spiegheremo le due principali tipologie di rettangolo, ed in seguito quale è la formula che dovrete andare ad applicare per calcolare l'area della figura geometrica, dandone anche due esempi. Con il termine "rettangolo", in geometria, si intende la figura geometrica indicata come quadrilatero. Essa è caratterizzata dalla presenza di quattro lati e di quattro angoli retti o congruenti tra loro, cioè di 90°. Tale figura geometrica è anche un parallelogramma, perché ha i lati opposti che sono paralleli. Il rettangolo ha perciò due coppie di lati uguali, di cui due lati corti e due lati lunghi. I lati che hanno una maggiore estensione hanno la base oppure la lunghezza del rettangolo. I due lati che restano, sono di dimensioni più piccole ed opposti tra loro, rappresentano l'altezza o larghezza della figura. Buona lettura e buon lavoro!

26

Occorrente

  • Foglio di carta, penna o matita, righello (se i dati non vengono dati) e calcolatrice non scientifica
36

Vi diamo la definizione di rettangolo largo

Vedremo quindi il rettangolo definito come "rettangolo largo". Dovrete usare tale definizione una volta che la lunghezza è maggiore della larghezza, perciò quando due lati, posizionati in modo orizzontale, nel piano cartesiano, sono più lunghi degli altri due notevolmente.

46

Vi spieghiamo il rettangolo aureo con relativo esempio

Un altro tipo di rettangolo che potrete incontrare è chiamato con il nome di "rettangolo aureo". Esso lo si ottiene una volta che le proporzioni sono basate sulla proporzione aurea. In tal caso, il rapporto tra la base, che chiameremo con "a" e l'altezza "h", corrisponde ad "h" diviso la differenza tra la "a" e la "h", e cioè: "a: h = h: (a-h). Per meglio capire se avete davanti tale tipo di rettangolo, nel fare la divisione tra la lunghezza e la larghezza, sarà bene ottenere un valore pari a circa questo numero "1,618034": sostanzialmente, se avete una "a" uguale a "20 centimetri" (a = 20 cm), la misura della "h" dovrà essere di circa "12 centimetri" (h = 12 cm).

Continua la lettura
56

Vi spieghiamo come avviene il calcolo della superficie del rettangolo in esempi

Dopo che vi abbiamo spiegato i due tipi di rettangolo precedenti, dovrete andare a tenere ben presente il procedimento per il calcolo dell'are di tale figura geometrica che è uguale per tutte le tipologie, viste in precedenza. Una volta che vi trovate a far il calcolo della superficie del rettangolo, la prima cosa che dovrete fare è quella di stabilire la dimensione della lunghezza, che chiameremo con la lettera "a" e della larghezza "h", tenendo conto dell'aiuto di un righello, oppure di una squadra. Vi dovrete ricordare che, nello sviluppo di un "problema" geometrico, tali due misure potranno già essere conosciute. Quando avete le misure di altezza e base, per calcolare l'area, che viene espressa in centimetri quadrati, dovrete moltiplicare la base per l'altezza, dove la formula sarò quindi: "A = a x h". Se avete una base "a" di 10 centimetri per esempio, e un'altezza "h" di 8 centimetri, applicate la formula area= base per altezza "10x8", dove l'area avrà un valore di 80 centimetri quadrati.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come Tracciare Un Poligono Regolare

Si sa che per il disegno tecnico di una figura geometrica occorre molta precisione. Spesso la risoluzione di un esercizio dipende infatti proprio dalla costruzione della figura geometrica di riferimento, che per tale ragione deve essere il più possibile...
Elementari e Medie

Come costruire un ettagono dato il raggio

Un ettagono regolare è una figura geometrica con i sette lati e i sette angoli interni uguali, la cui misura è di 5 pgreca/7 radianti. Il problema della costruzione di questo poligono impegnò i matematici fin dall'antica Grecia, che capirono l'impossibilità...
Elementari e Medie

Come costruire un quadrato dato il lato

La geometria è una particolare disciplina che fa parte della matematica e che si occupa di studiare tutte le forme nel piano e nello spazio e le relazioni esistenti fra loro. Per riuscire a disegnare correttamente tutte le varie forme geometriche dovremo...
Elementari e Medie

Come disegnare una stella a 5 punte

Il pentagramma o stella a cinque punte, è una figura geometrica facilmente realizzabile a partire dalla figura del pentagono, essa è formata da cinque segmenti intersecantisi. In geometria un pentagono è un poligono di cinque lati e cinque angoli uguali,...
Superiori

Appunti di ottica geometrica

Ipotizzando che lungo il cammino della luce, ci siano posti degli ostacoli di dimensioni maggiori rispetto alla lunghezza d'onda della luce stessa, la sua propagazione può essere trattata seguendo il modello corpuscolare. La parte più cospicua e soddisfacente...
Elementari e Medie

Come calcolare l'omotetia inversa di una figura geometrica

L' omotetia è una particolare trasformazione geometrica del piano che ingrandisce o rimpiccolisce un'oggetto mantenendo costanti gli angoli e quindi la forma dell'oggetto. In particolare si ha l'omotetia inversa quando il rapporto di omotetia k assume...
Superiori

Come Calcolare E Disegnare L'Omotetia Diretta Di Una Figura Geometrica

L'omotetia è la trasformazione geometrica di un oggetto sul piano, che riguarda le dimensioni lineari ma non quelle angolari. In questo modo si ottengono ingrandimenti e riduzioni in scala senza deformazioni della forma propriamente detta. L'omotetia...
Superiori

La simmetria geometrica: appunti

In geometria esistono differenti trasformazioni operabili sui punti o sulle figure presenti in un certo sistema di riferimento. La simmetria geometrica è una trasformazione operata nello spazio osservato, che opera alla stregua di una sorta di specchio,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.