Come calcolare l'apotema di un triangolo equilatero

di Nicola Ammendolia tramite: O2O difficoltà: media

Dire che la geometria è la parte della scienza matematica che si occupa delle forme nel piano e nello spazio, e di tutte le loro mutue relazioni, è senza ombra di dubbio risaputo ed ormai instillato attraverso tutti i buoni insegnamenti ricevuti negli istituti scolastici. Intraprendere gli studi di geometria, infatti, rappresenta per gli studenti, una vera e propria scoperta di come il mondo che ci circonda sia formato da rette, segmenti, cerchi, quadrati, rettangoli, trapezi e, soprattutto angoli. Essa, inoltre, si occupa di calcolare le lunghezze, di misurare aree e perimetri, ed in questa guida tratteremo della descrizione generica del solido in questione, delle formule basilari per il calcolo del perimetro o di un lato e, nello specifico, di come calcolare l'apotema di un triangolo equilatero.

Assicurati di avere a portata di mano: Calcolatrice scientifica

1 Descrizione del triangolo equilatero Un triangolo equilatero ha la particolarità di avere tutti i lati uguali e, di conseguenza, anche gli angoli. Ogni angolo misura nello specifico 60°. Il triangolo equilatero è detto anche equiangolo ed è il poligono regolare con il minor numero di lati che si possa disegnare. È inoltre sempre possibile inscrivervi una circonferenza e calcolarvi così l'apotema. Ha la particolarità di avere, grazie alla sua simmetria rispetto a ciascuna delle tre altezze, anche le bisettrici, le mediane, le altezze e gli assi coincidenti, pertanto rappresenta la base per il calcolo semplice di tutte le formule attinenti il solido, partendo dalla consapevolezza dei lati e degli angoli uguali.

2 Formule per il triangolo equilatero Grazie allo studio della geometria esistono formule per calcolare tutto ciò che potrebbe interessarci sul triangolo equilatero. Il suo perimetro, ad esempio, è dato dalla formula 2p = 3L (dove 2p rappresenta il perimetro ed L la lunghezza del lato), pertanto con formula inversa è facilmente ricavabile il lato L = 2p/3, e così via con tanto altro che, per ovvie ragioni di scrittura, viene demandato alla visione del libro di testo o ai link consigliati nel presente articolo.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Calcolo dell'apotema di un triangolo equilatero L'apotema di un triangolo equilatero è il raggio della circonferenza inscritta nel poligono regolare, e può essere calcolato attraverso il lato o attraverso l'altezza.  Nel primo caso la formula è r = (1/2√3)*L, mentre nel secondo diventa r = (1/3)*H.  Approfondimento Come trovare l'apotema di un triangolo (clicca qui) È chiaro che con l'utilizzo di una calcolatrice scientifica e le conoscenze suddette, calcolare l'apotema risulta abbastanza semplice.  Si consiglia comunque di approfondire i calcoli suddetti con la dimostrazione delle formule e la visione specifica delle modalità con le quali si giunge a tali risultati.

Non dimenticare mai: Studio del libro di testo e dei formulari Alcuni link che potrebbero esserti utili: Triangolo Equilaero

Come calcolare l'apotema di un triangolo equilatero La geometria è la parte della scienza matematica che si occupa ... continua » Come calcolare l'apotema di un triangolo isoscele In questa guida, pratica e veloce, che stiamo per proporre, vogliamo ... continua » Come calcolare l'apotema di un triangolo rettangolo La geometria rappresenta sicuramente una delle materie più complesse e difficili ... continua » Come calcolare l'apotema di un triangolo rettangolo In ambito geometrico, al fine di ottenere dei risultati corretti su ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.