Come calcolare l'accelerazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nel linguaggio comune accelerazione significa aumento di velocità; tale parola appartiene anche al linguaggio scientifico, ma con un significato ben più ampio: un corpo accelera quando la sua velocità cambia. Questo particolare argomento risulta essere estremamente importante e pieno di dettagli da conoscere per comprenderlo al meglio. Naturalmente, la soluzione più veloce risulta essere esattamente quella di rivolgersi ad un professore di fisica per farvi impartire delle lezioni privati, le quali però risulta essere spesso troppo costose. Dunque, se desiderate risparmiare, potrete approfondire da soli tale argomento, risparmiando così il vostro denaro. A questo punto, non vi rimane che continuare a leggere con attenzione le semplici e dettagliate indicazioni riportate precisamente nei successivi passi di questa guida, per comprendere utilmente come calcolare l'accelerazione.

26

Occorrente

  • strumenti di conoscenza
  • conoscenza di base
36

Velocità:

Dunque, dato che la velocità risulta essere un vettore, il cambiamento può riguardare sia il modulo che la direzione. In altri termini: per un fisico il corpo accelera non solo se la sua velocità passa, per esempio, da 20 m/s a 30 m/s, ma anche se accade l'inverso e anche se, pur restando invariato il valore (20 m/s), la traiettoria si incurva, cioè cambia la direzione del moto e quindi della velocità.

46

Esempio:

Siete su un automobile e osservate il tachimetro, nell'istante t1 il tachimetro segna la velocità v2. Nell'intervallo di tempo t2 - t1 = dt (delta t) si è verificata una variazione di velocità v2 -v1 = dv. La nozione intuitiva di accelerazione suggerisce che essa è tanto più grande quanto più grande è dv e quanto più piccolo è dt. Ciò fa nascere nel fisico l'idea di una grandezza, che anch'egli chiama accelerazione (simbolo a) e che definisce direttamente proporzionale a dv e inversamente proporzionale a dt, sostituendo così a una nozione intuitiva una precisa formula matematica: a = k x dv/dt.

Continua la lettura
56

liberarsi della costante k:

Per liberarsi della costante di proporzionalità k si considera esattamente a = 1 quando dv = 1 e dt = 1, cioè: 1 unità di accelerazione = 1 unità di velocità / 1 unità di tempo, quindi, nel S. I., l'unità di misura dell'accelerazione è m/s / s = m/s2 (metro al secondo quadrato) e la a = k x dv/dt, dato che con questa scelta è k = 1, assume la forma seguente: a = dv/dt (180).

66

L'accelerazione:

L'accelerazione risulta essere il rapporto tra variazione di velocità e tempo in cui si verifica; ovvero è esattamente la variazione di velocità che si verifica nell'unità di tempo. Formula dimensionale: accelerazione = velocità fratto tempo >[a] = [lt-2]. Dato che la velocità è un vettore e il tempo uno scalare, l'accelerazione è un vettore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Il moto rettilineo: appunti di fisica

Il moto rettilineo è una conseguenza evidente di una interazione fisica: un mattone cade, una particella si muove, un timpano vibra. In particolare questo tipo di moto descrive il movimento di un oggetto lungo una linea retta, con (moto uniformemente...
Università e Master

Come risolvere un problema di fisica sul moto circolare

Un punto materiale che si muove con traiettoria circolare accelerazione costante è definito in moto circolare uniformemente accelerato. Nell'analisi di questo moto di fondamentale importanza applicativa possiamo incontrare vari punti di interesse come...
Superiori

Come calcolare l'accelerazione media

La fisica rappresenta una materia ricca di teorie e certezze. Questa ci accompagna ogni giorno in qualsiasi azione compiuta o misurazione svolta. Uno studio particolare eseguito soprattutto nel liceo viene riservato alla cosiddetta accelerazione media....
Superiori

Come calcolare la velocità avendo l'accelerazione

Se stiamo studiando alcune particolari materie scientifiche come la matematica o la fisica, potrebbe capitarci di avere difficoltà nella comprensione di alcuni argomenti trattati da queste complesse discipline e per riuscire a risolvere questo problema...
Superiori

Come calcolare l'accelerazione centrifuga

Se avete sentito parlare dell'accelerazione centrifuga, e volete sapere come la si può calcolare, nei passi successivi di questa guida troverete le istruzioni in merito, iniziando dall'apprendere il significato del concetto di forza centrifuga. Vediamo...
Superiori

Come calcolare l'accelerazione del centro di massa

Sia in fisica che in meccanica il centro di massa viene anche detto baricentro, cioè quel punto di un sistema che corrisponde al valore rappresentativo della massa nello spazio e della sua distribuzione. Questo centro di massa però potrebbe non corrispondere...
Superiori

Come ricavare l'accelerazione di gravità g da misure sperimentali

Sulla Terra, tutti i corpi subiscono la forza peso. In caduta libera, per effetto della gravità, sono soggetti ad un'accelerazione. Tale valore, rappresentato in genere con g, varia in base al luogo, all'altitudine ed alla latitudine. Convenzionalmente,...
Superiori

Come calcolare l'accelerazione di gravità con un pendolo

Nota la lunghezza del pendolo e misurato il tempo impiegato da esso per compiere un'oscillazione completa, il valore dell'accelerazione di gravità ottenuto si riferisce al luogo in cui viene effettuata la prova. I risultati dell'esperimento saranno tanto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.