Come Calcolare Il Test Di Chi-quadro Di Un Insieme Di Valori

di Sara Fonte tramite: O2O difficoltà: facile

Il test di chi-quadro, rappresenta ogni prova di verifica di una specifica ipotesi utilizzata particolarmente in statistica. Con la variabile casuale chi-quadro si verifica specificatamente se l'ipotesi nulla risulta essere vera cioè se essa risulta compatibile con i dati. Ovviamente, esistono diverse ipotesi di partenza che vengono utilizzate dal test chi-quadro, che lo rendono a seconda delle diverse ipotesi, parametrico oppure non parametrico. I test parametrici, vengono applicati in presenza di una distribuzione libera dei dati, effettuando uno specifico controllo sul valore del parametro considerato, quale ad esempio una media, una deviazione standard eccetera. I test non parametrici, invece, non prevedono nessun tipo di distribuzione e rappresentano test di verifica di ipotesi relativi all'ambito della statistica non parametrica. Tale test risulta essere una misurazione statistica molto utile allo scopo di verificare se tale insieme di valori è casuale o dipendente da qualche fenomeno esterno. Continuate, quindi, a leggere questa interessante ed utile guida per apprendere in modo semplice come calcolare il test di chi-quadro di un insieme di valori.

1 Avendo a disposizione la successione di valori da esaminare, dovrete innanzitutto calcolare la loro media, ottenibile semplicemente come il rapporto tra la sommatoria di tutti i valori ed il numero dei valori sommati. Potrete in questo modo osservare che, se i valori sono effettivamente casuali essi saranno tutti numericamente vicini e simili al valore della media della successione calcolata precedentemente.

2 Successivamente, dovrete calcolare la differenza tra ogni specifico valore della successione e la media calcolata in precedenza, ottenendo in questo preciso modo gli scarti dalla media. A questo punto, dovrete elevare al quadrato ciascuno scarto ottenuto dal passo precedente, inoltre il risultato di questo ultimo calcolo dovrete poi dividerlo per la media della successione in esame.

Continua la lettura

3 Arrivati a questo preciso punto dei calcoli avrete ottenuto una serie di valori che andranno sommati tutti tra loro per ottenere in modo semplice e veloce il risultato finale, cioè il test di chi-quadro dell'insieme di valori studiato.  Maggiore sarà il valore del risultato ottenuto, maggiore sarà ovviamente la probabilità che la distribuzione di valori non sia casuale ma dipenderà effettivamente da fattori esterni.

Come imparare a leggere le tavole statistiche Molti esercizi di statistica per essere risolti, hanno bisogno della lettura ... continua » Come verificare che la distribuzione in una serie di dati sia normale In moltissimi settori, dall'industria all'economia, occorre spesso effettuare dei ... continua » Guida alla verifica delle ipotesi Per studiare un determinato avvenimento scientifico, solitamente, si procede per ipotesi ... continua » Legge delle aspettative iterate: dimostrazione La “legge delle aspettative iterate” è una legge della statistica (per ... continua »

Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come calcolare i quartili

I quartili sono quei valori che si trovano in posizioni tali da dividere una qualsiasi distribuzione (sia continua sia discreta) in quattro parti uguali. Il ... continua »

Guida alla stima puntuale

Dato un campione statistico, immaginiamo di voler calcolare la media di un determinato valore attraverso il calcolo della media campionaria. Il valore che otterremo può ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.