Come calcolare il pH di una soluzione di acido debole

di Giuseppe D'Ambrosio tramite: O2O difficoltà: media

Sicuramente, qualche volta o per passione o durante la vostra avventura scolastica, vi sarà capitato di incappare nel calcolo del pH di una soluzione di acido debole. In generale, un acido debole HA, si dissocia parzialmente nei propri ioni, H+ ed A-, e l'entità di questo tipo di dissociazione, può essere determinata, solamente, conoscendo il valore della sua costante di equilibrio (Ka). Di conseguenza, in base al valore di H+ calcolato, sarà possibile determinare il pH in base alla relazione: pH= -log[H+]. In questa guida, quindi, andremo a vedere, come fare, per riuscire a calcolare correttamente il PH di una soluzione acido debole, nel modo più chiaro possibile.

1 Calcolo della determinazione Innanzitutto, per determinare il pH di una soluzione di acido debole, consideriamo, come esempio, una soluzione 0,01M di acido acetico.
L'acido acetico, si dissocia formando acetato, CH3COO (-), e idrogenione H (+).
In questo caso, tra parentesi, sono indicate le cariche degli ioni.
Scriviamo, quindi, la costante di equilibrio della reazione Ka, come il prodotto delle concentrazioni dei prodotti della reazione, fratto la concentrazione del reagente stesso.
Quindi, avremo: Ka=[CH3COO-][H+]/[CH3COOH].

2 Semplificare i calcoli Per semplificare l'espressione della costante di equilibrio, possiamo sostituire, quindi, a [CH3COOH] il termine Ca, che indicherebbe, in questo caso, la concentrazione molare di acido acetico iniziale, 0,01M. Inoltre, potremmo sostituire, a [CH3COO-] il termine [H+], in quanto, questi due tipi quantità, in base alla reazione, sarebbero identiche stechiometricamente. E di conseguenza, potremo, quindi, riscrivere, la costante di equilibrio secondo la nuova espressione semplificata :
Ka=[H+]^2/Ca.

Continua la lettura

3 Ultima fase Una volta che abbiamo calcolato la concentrazione molare di acido debole Ca=0,01M ed il valore della costante di equilibrio, adesso, potremo determinare la concentrazione di [H+] dalla relazione:
Andiamo, quindi, a scrivere: [H+]=AKa*Ca = 4,243 x 10^(-4) mol/L.  E di conseguenza, calcolare il pH di questa soluzione dalla relazione:
pH = -log[H+] = -log [4,243 x 10^(-4)] = 3,37.

4 Conclusioni Come avete visto, in pochi e semplici passaggi, riportati in questa guida, sapremo, finalmente, come calcolare correttamente il PH, di una soluzione di acido debole. A questo punto, per chi è appassionato alla chimica, non ci resta altro, che provare subito ad applicare queste utili indicazioni, aiutandoci con il web, che mette sempre a disposizione, informazioni ed esercizi utili, affinché il nostro studio sulla chimica, possa ampliarsi sempre più.

Come calcolare il pH di una soluzione tampone In questo articolo vogliamo aiutare tutti i n ostri lettori e ... continua » Come calcolare il grado di dissociazione di un acido Il grado di dissociazione è una grandezza adimensionale. In chimica, con ... continua » Come calcolare la concentrazione di ioni di idrogeno Gentili lettori, la guida che state leggendo sarà dedicata ad argomentare ... continua » Ph logaritmico: come si calcola PH logaritmico: come si calcola. Il logaritmo decimale negativo della concentrazione ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come Calcolare il pH

In questa guida ci occuperemo di dare alcune informazioni molto utili su un argomento molto importante: il ph dell'acqua e, nello specifico, vedremo come ... continua »

Come Calcolare il pH

In questa guida ci occuperemo di dare alcune informazioni molto utili su un argomento molto importante: il ph dell'acqua e, nello specifico, vedremo come ... continua »

Come calcolare la titolazione del pH

La titolazione è una tecnica analitica utilizzata per determinare la concentrazione di una sostanza sconosciuta tramite il rapporto molare espresso mediante l'equazione di reazione ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.