Come calcolare il massimo comun divisore

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La matematica è una disciplina basata su innumerevoli elenchi di regole e di formule, che sono davvero impossibili da ricordare tutte a memoria, soprattutto quelle che non vengono utilizzate frequentemente per lo svolgimento degli esercizi oppure quelle che non sono state comprese completamente. Fra queste formule, nei passaggi seguenti nella presente guida, andremo a descrivere quella relativa al massimo comune divisore (MCD). È importante sapere che questa formula è sfruttata più raramente nella risoluzione dei problemi rispetto a quella del minimo comune multiplo (mcm). Andiamo dunque a vedere come bisogna procedere per calcolare nella maniera corretta il massimo comun divisore.

26

Definizione del massimo comun divisore

Il massimo comune divisore di due numeri (MCD) è il numero più grande per il quale due numeri interi possono essere entrambi divisi. Per calcolarlo bisogna prendere in considerazione tutti i numeri in comune con il minimo esponente, e moltiplicarli tra loro. Vediamo ora qual è il procedimento che bisogna seguire.

36

Scomposizione in fattori primi

La prima cosa da fare consiste nella scomposizione in fattori primi. Andiamo dunque a considerare i numeri dei quali bisogna trovare il massimo comun divisore. Proviamo, per esempio, con 12 e 14. Il primo passaggio da compiere consiste nel riscriverli in questo modo: 12 sarà uguale a 2x2x3; 14 sarà scritto come 2x7. Ricordatevi che non bisogna riscrivere il 12 come 4x3, bensì come 2²x3 o 2x2x3.

Continua la lettura
46

Individuazione dei numeri in comune con il minimo esponente e calcolo del massimo comun divisore

Ora bisogna prendere i numeri in comune con il minimo esponente. Questi due numeri hanno in comune solo il 2. Perciò il massimo comun divisore tra questi numeri è 2. Dunque 12 e 14 possono scriversi come la moltiplicazione di più fattori e, tra questi ultimi, uno solo era in comune. Tuttavia possiamo incontrare alcuni casi in cui avremo più fattori appartenenti a entrambi, quindi bisognerà considerarli tutti. Il massimo comun divisore è calcolato abbastanza frequentemente anche tra più di due numeri.
Anche se a prima lettura può apparire un procedimento piuttosto complicato, una volta che è stata capita la formula, trovare il numero richiesto sarà molto facile. Attraverso questa breve spiegazione potrete risolvere gli esercizi assegnati dalla maestra, o dalla professoressa se frequentate le scuole medie, oppure aiutare il vostro bambino o un amico senza alcuna esitazione. Dopo aver compreso il procedimento, la cosa fondamentale da fare è esercitarsi parecchio in maniera tale da memorizzarla per non dimenticarla, in quanto la risoluzione del MCD è alla base della maggior parte degli argomenti matematici.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come spiegare la divisione a due cifre ai bambini

La divisione a due cifre senza l'uso di una calcolatrice può risultare ostica perfino ad un adulto, figuriamoci ad un bambino di seconda o terza elementare. Bisogna, pertanto, essere davvero dei bravi insegnanti per riuscire a far comprendere velocemente...
Superiori

Come moltiplicare e dividere i decimali

Qualunque sia la nostra idea sulla matematica: più o meno difficoltosa, più o meno gradita, una cosa è certa; non è una scienza opinabile. Le apparenti problematiche che ce la fanno sembrare ardua da studiare, si possono risolvere con solo due mezzi,...
Elementari e Medie

Come spiegare le divisioni con le virgole

La matematica è una delle discipline in cui i bambini, ma non solo loro, trovano maggiori difficoltà: numeri, calcoli sempre più astratti, regole da ricordare, possono essere per i più piccoli degli ostacoli quasi impossibili da superare. Tuttavia,...
Superiori

Come risolvere una divisione tra numeri decimali finiti

I numeri decimali fanno parte della matematica a tutti gli effetti, proprio come accade con i numeri naturali. In particolare, i decimali finiti (per esempio 3.1, 4.2) sono quei numeri che, dopo la virgola, presentano un "determinato" numero di cifre....
Elementari e Medie

Come fare le divisioni con la virgola

Chi si ricorda del mitico pallottoliere? In effetti viviamo in un’epoca in cui per fare le operazioni matematiche non occorre neanche piú la calcolatrice, dato che possiamo comodamente usare un telefono cellulare, a tutto discapito peró dell’agilitá...
Università e Master

Come effettuare divisioni attraverso sottrazioni successive

Alcuni concetti matematici per molti di noi sono difficili da comprendere. Di fatto non possiamo negarlo, bisogna essere predisposti geneticamente per comprendere determinate nozioni. Le operazioni matematiche possono essere risolte in tanti modi e con...
Superiori

Come Risolvere I Casi Particolari Della Divisione Con I Numeri Relativi

I numeri relativi fanno parte di una categoria di numeri certamente molto utilizzata in matematica. Molti, infatti, sono gli ambiti in cui essi trovano applicazione. Tra le operazioni fondamentali che possono essere fatti con i numeri relativi si colloca...
Elementari e Medie

Come svolgere una divisione con il metodo anglosassone

Questa guida vi permetterà di svolgere e quindi risolvere le divisioni con un metodo decisamente più semplice e più veloce di quello italiano, il metodo anglosassone, utilizzato in tutti i paesi del Commonwealth, del Canada e degli Stati Uniti d'America....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.