Come Calcolare I Calori Specifici Del Gas Perfetto A Volume Costante

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

All'interno della presente guida andremo a occuparci di chimica. Nello specifico, come facilmente avrete notato dal titolo della guida stessa, ora andremo a spiegarvi Come Calcolare I Calori Specifici Del Gas Perfetto A Volume Costante.
La chimica, si sa, è un argomento molto difficile da trattare. Occorre molto studio e molta esercitazione, in più una predisposizione mentale adeguata alla materia. Questa guida si propone di spiegarvi questo argomento nel modo più semplice possibile. Bisogna sapere che, per i solidi e per i liquidi non è necessario aggiungere altri fattori. Ma per i gas, l'aumento della temperatura grazie allo scambio di calore Q, è dato dal modo in cui avviene il riscaldamento. È proprio per descrivere questa situazione che si parla di calore specifico a volume costante e pressione costante. Vi consiglio, inoltre, di tenere a portata di mano un manuale di chimica, che potrà esservi d'appoggio come base di un argomento che nel suo sviluppo potrebbe non essere facile.

26

Occorrente

  • manuale di chimica
36

Come abbiamo appena spiegato all'interno del passo d'introduzione della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come Calcolare I Calori Specifici Del Gas Perfetto A Volume Costante. Non perdiamo del tempo utile e cominciamo immediatamente le nostre argomentazioni sulla tematica.
Per un gas perfetto di massa molare M, valgono le seguenti proprietà: cv= l/2 R/M; cp= l 2/2. R/M, dove cv è il calore specifico a volume costante, cp è il calore specifico a pressione costante, l è il numero di gradi di libertà, R è la costante del gas perfetto, M è la massa molare. Il rapporto di questi due calori specifici, si indica con %u03B3; per il gas perfetto si ha: %u03B3= cp/cv = l 2/2. R/M. 2/l. M/R = l 2/l. Questo rapporto è sempre maggiore di 1, perché cp è sempre maggiore cv.

46

L'enunciato del calore specifico, afferma che, il calore specifico a pressione costante di un gas è sempre maggiore del suo calore specifico a volume costante. In una trasformazione isocòra, si ha Q = %u2206U. Qui vale la relazione %u2206U= l/2 nR%u2206T. Sulla base di queste due formule, si può calcolare: cv= (Q/m%u2206T) isocòra = %u2206U/m%u2206T = l/2 nR%u2206T/m%u2206T= l/2. R/m/n. La massa m del gas divisa per il numero n di moli che contiene, è uguale alla massa molare del gas, ottenendo così: cv= l/2. R/m/n = l/2. R/M.
Facciamo un esempio per capire meglio la formula. Per esempio, il gas ossigeno, ha una molecola biatomica (O2), e nelle condizioni ordinarie di pressione e temperatura, si comporta come un gas perfetto.

Continua la lettura
56

Calcola il calore specifico a volume costante, sapendo che la molecola di O2 ha 5 gradi di libertà, e che il peso molecolare è 32,0, e quindi la massa molare dell'ossigeno molecolare è M= 32,0 g/mol = 0,0320 Kg/mol. Adesso applicando la formula cv= l/2. R/M = 5/2. 8,315 J/mol. K / 0,0320 Kg/mol = 650 J/Kg. K Ripetiamo che è consigliabile studiare molto attentamente questo argomento per far proprie le formule fin qui descritte.
In ultima analisi, vi consiglio vivamente la lettura di ulteriori articoli che possano darvi l'opportunità di approfondire le tematiche che abbiamo sviluppato nei tre passi che hanno contraddistinto la nostra guida. A tal fine, eccovi un link sul tema, che vi sarà utile: http://it.wikihow.com/Calcolare-il-Calore-Specifico.
Spero che questa guida su Come Calcolare I Calori Specifici Del Gas Perfetto A Volume Costante possa esservi stata utile.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come determinare la capacità termica di un calorimetro

Il calorimetro è lo strumento con il quale si possono misurare quantità di calore, ma anche di calori specifici e le capacità termiche. Questo viene utilizzato principalmente per misurare il flusso di calore durante una trasformazione e questa fase...
Superiori

Come calcolare il numero di molecole in una mole

L'argomento oggi affrontato riguarda la chimica, materia ritenuta assai ostica da molti studenti. Tuttavia con determinazione e buona capacità mnemoniche si possono raggiungere soddisfacenti risultati anche in questo campo. Questa guida sicuramente saprà...
Superiori

Come calcolare la massa molare dell'aria

La massa molare è un parametro che può riguardare una sostanza che può essere di natura solida, liquida o gassosa. Questo rappresenta la quantità, espressa in grammi, della sostanza che, presa nella sua forma molecolare (molare), contiene 6,0221,367...
Superiori

Chimica: il volume molare

La chimica è una particolare materia che appartiene al ramo delle discipline di tipo scientifico e si occupa di studiare la composizione della materia esistente e come questa si comporta in funzione della propria composizione. Questa è quindi una materia...
Superiori

Come determinare la composizione percentuale di un composto chimico

La chimica è una materia piuttosto interessante ma anche molto complicata e di difficile apprendimento se non si è portati. Per impararla al meglio occorrono moltissimi anni e tanto studio, unito a della pratica costante. Ma affinché lo studio porti...
Superiori

Come calcolare le frazioni molari dei componenti in una soluzione chimica

La frazione molare, forse non tutti sanno, rappresenta uno dei modi per esprimere la concentrazione di una specie chimica presente in una data soluzione, essa è data dal rapporto tra il numero di moli di un componente la soluzione ed il numero di moli...
Superiori

Come calcolare la molarità dal peso molecolare

Nel campo della chimica quando si parla di soluzione, si intende un miscuglio con le stesse caratteristiche di composizione, per cui viene definito omogeneo, e l'identificazione avviene in base al rapporto che si ottiene con una sostanza solvente. Un...
Superiori

Come calcolare le frazioni molari utilizzando la percentuale di massa

Un soluto si dissolve in un solvente per fare una soluzione. La concentrazione indica quanto di un composto o miscela è disciolto nella soluzione e si puó esprimere in vari modi. Le frazioni molari si riferiscono al rapporto fra numero di moli di soluto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.