Come arrivare pronti all'esame di maturità

di Vasyl Kaletnyk tramite: O2O difficoltà: media

Questo articolo è riferito ai maturandi, che quest'anno dovranno affrontare la prova di maturità.
Questa prova segnerà enormemente la vita di ogni studente, infatti il voto dell'esame andrà a incidere profondamente, anche nel momento in cui si ricercherà lavoro, nelle varie aziende o in altre sedi lavorative. In questa guida vi illustrerò come arrivare pronti all'esame di maturità.

Assicurati di avere a portata di mano: Una grande forza di volontà Capacità di schematizzare

1 Il primo passo da compiere per arrivare pronti all'esame di maturità è quello di organizzare bene le giornate di studio. Queste dovranno essere organizzate in tal modo da aver a disposizione del tempo per ripassare le parti essenziali, per affrontare ogni tipo di prova proposta. Per fare ciò bisognerà svegliarsi presto la mattina.

2 Un buon orario è quello che si aggira intorno alle 8 di mattino, in cui si dovrà iniziare a studiare. Per studiare bene sarà necessario suddividere le varie sessioni di studio tra le varie materie, così facendo il nostro cervello non si sovraccaricherà di troppe informazioni di una stessa materia e non si andrà in confusione. Questa sessione di studio dovrà continuare fino all'ora di pranzo.
Terminato il pranzo bisognerà concedersi almeno un’oretta di svago, per poi riprendere verso il pomeriggio. Lo studio poi si dovrà completare in serata, sempre restando molto concentrati e avendo organizzato il da farsi ora per ora. Così facendo si otterrà il massimo rendimento.

Continua la lettura

3 Inoltre per essere ben preparati per le diverse prove, bisognerà studiare nel dettaglio ciò che riguarda ogni singola prova, infatti non bisogna studiare tutti gli argomenti a memoria, ma bisognerà prepararli in base alla prova da affrontare.  Per la prima prova quello da fare, principalmente è il prepararsi e allenarsi a scrivere e non lo studio.  Approfondimento Come preparare un buon esame di maturità (clicca qui) Infatti nella prima prova viene richiesto di scegliere tra le diverse tracce e in base a quelle esporre un testo.  Allenandosi a scrivere saggi brevi oppure articoli di giornale non sarà necessario lo studio vero e proprio, ma l'essere informati sugli argomenti più in voga e sui temi più generali.

4 Invece per quanto riguarda la seconda e la terza prova, quello che bisognerà fare è studiare con metodo. Questo vuole dire studiare dividendo ciò che si studia per capiti e per i vari argomenti. I vari argomenti inoltre dovranno essere schematizzati così da conoscere tutti gli argomenti, in modo abbastanza preciso. Invece per quanto riguarda l'orale ciò che è necessario fare è preparare una buona tesina e ripassare i vari argomenti studiati per la terza prova ad alta voce.

Non dimenticare mai: Un buon modo per schematizzare è darsi delle regole ben precise, su come eseguire gli schemi

10 trucchi per sopravvivere agli esami di maturità Gli esami di maturità sono ormai arrivati e l'ansia comincia ... continua » Come superare lo stress da esame di maturità L'ultimo anno di liceo, si sa, vola in un attimo ... continua » Come prepararsi al meglio per l'esame di maturità L'esame di maturità è la fase finale di un percorso ... continua » Maturità: consigli per studiare meglio Finalmente sei giunto ad una delle tappe più importanti della tua ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Maturità: come affrontarla

La maturità rappresenta il primo vero esame che si affronta nella vita, dal punto di vista scolastico, e per questo molti studenti arrivano ai fatidici ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.