Breve storia sulla Costituzione italiana

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La Costituzione della Repubblica Italiana è stata emanata il 22 dicembre 1947 tramite una votazione. Il risultato è stato: 453 voti a favore e 62 contro. Il testo è stato modificato successivamente per ben 15 volte ed è stato promulgato con un'edizione straordinaria della Gazzetta Ufficiale il 27 dicembre 1947. L'Assemblea Costituente è stata eletta con suffragio universale il 2 giugno del 1946. Ciò è avvenuto in seguito ad un referendum che ha determinato l'abolizione della monarchia. La Costituzione però è entrata in vigore solo il 1° gennaio 1948, un secolo dopo l'emanazione dello Statuto Albertino. Leggendo questo tutorial è possibile avere delle corrette informazioni sulla breve storia sulla Costituzione Italiana.

24

La nostra Costituzione è una carta rigida, cioè può essere modificata soltanto attraverso una complessa procedura formale. Infatti, essa è contenuta in un documento solenne ed è stata votata dal popolo attraverso un suo organo rappresentativo. Il testo disciplina i principi fondamentali, l'organizzazione e le funzioni dei diversi enti ed organi istituzionali. Nel documento sono contenute norme di natura programmatica; esse elencano una serie di provvedimenti e di norme precettive che si possono attuare per casi concreti.

34

La Costituzione fino al 1955 non è stata attuata in quanto le forze politiche concentravano la loro attenzione soltanto per l'attuazione dei principi fondamentali. Infatti, i politici erroneamente tralasciavano la regolamentazione degli organi di rilevanza costituzionale quali: il CSM, la Corte Costituzionale, il CNEL e le Regioni. Del problema dell'amministrazione statale e dell'esigenza di procedere a riforme costituzionali organiche si torna a discutere negli anni 80' e 90', ma non si ottiene alcun esito positivo.

Continua la lettura
44

Nel frattempo vengono create diverse commissioni ad hoc per riformare il testo della Costituzione, ma soltanto nel 2001 si fecero delle modifiche rilevanti. Queste ultime consentirono di creare uno stato con più poteri alle Regioni ed agli Enti Locali minori. Non a caso queste istituzioni diventarono il centro di riferimento principale per i cittadini. Questi mutamenti hanno dato la possibilità di cambiare i rapporti tra gli Enti Territoriali e l'Unione Europea. Il dibattito sulle riforme costituzionali è ormai diventato attuale ed è un punto che viene discusso animatamente dalle forze politiche. Fino ad oggi non si riesce a raggiungere un accordo che consente una modifica organica del testo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Alto tradimento e attentato alla Costituzione: di cosa si tratta

E’ noto a tutti gli italiani che la Costituzione è legge fondativa della Repubblica Italiana. Questo “Corpus legislativo” è nato il 27 dicembre 1947, quando l’allora capo provvisorio dello Stato, Enrico De Nicola, la promulgò. E’ evento...
Superiori

Leggi costituzionali e organiche del nostro ordinamento

Se siamo degli studenti di giurisprudenza o semplicemente siamo appassionati di questa particolare disciplina, ma non abbiamo mai avuto modo di studiarla, non dovremo assolutamente preoccuparci. Sarà infatti sufficiente ricercare su internet alcune guide...
Superiori

Come é composta la Costituzione

La Costituzione della Repubblica Italiana è stata redatta dopo la caduta del fascismo e la fine della seconda guerra mondiale. È entrata in vigore il 1° Gennaio 1948 ed è la legge fondamentale dello Stato. È composta da 139 articoli, suddivisi in...
Superiori

I principali compiti del Presidente della Repubblica

Il Presidente della Repubblica è il capo dello stato italiano. È un organo costituzione che viene eletto dal Parlamento e da tre rappresentati per ogni regione (fa eccezione la Valle d'Aosta con uno solo delegato). La carica durata sette anni a partire...
Superiori

Storia: i moti rivoluzionari del 1820-21

A volte quando si studia ci si può imbattere in piccoli ostacoli che possono in un certo qual modo il regolare apprendimento di una determinata materia. Bisogna a tal proposito adottare e approfondire in maniera specifica determinati argomenti, al fine...
Superiori

Autonomia regolamentare delle Camere parlamentari

L'autonomia regolamentare del Parlamento italiano costituisce il termine per esprimere il principio sancito dalla Costituzione della Repubblica Italiana. Essenzialmente, questo concetto rappresenta il presupposto che permette alla Camera dei Deputati...
Superiori

Diritto privato: il principio di eguaglianza

Oggi, in questa guida, vogliamo tentare di parlarvi di un argomento veramente interessante ed anche molto utile e cioè quello sul diritto privato ed in particolar modo, vogliamo illustrarvi cosa sia il principio di eguaglianza e come e dove doverlo utilizzarlo!Il...
Superiori

Rivoluzione francese: guida

Alla fine del Settecento la Francia non attraversava un buon periodo, sia dal punto di vista politico che sociale. Esisteva ancora la monarchia assoluta e la società francese era suddivisa in tre classi, chiamati anche ordini: il clero, la nobiltà e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.