Breve storia dell'Impero romano

di Olimpia Calì difficoltà: media

Breve storia dell'Impero romano L'Impero Romano è solo l'ultima fase della storia di Roma. Essa si snoda per diversi secoli  e comprende numerose dinastie e tappe fondamentali che culminano poi nella caduta di Roma nel 476 d. C. Questa breve guida ripercorrerà personaggi, date, vicende e dinastie fondamentali dell'età imperiale, dividendo il percorso in tre fasi: inizio, apice e decadenza.

1 Quando Ottaviano, primo imperatore di Roma e pronipote di Giulio Cesare, dopo aver sconfitto Marco Antonio nella battaglia di Azio (31 a. C.) restituisce il potere al Senato, quest'ultimo gli conferisce ulteriori poteri e l'appellativo di Augusto. L'impero viene quindi riorganizzato dal punto di vista amministrativo e varò una serie di riforme. Cominciò dunque con lui la prima dinastia imperiale, la Giulio-Claudia, che vide susseguirsi al potere Tiberio, Caligola, Claudio e Nerone e si estinse nel 68 d. C.

2 Il periodo imperiale è caratterizzato da una fase di prosperità e splendore, dovuto anche alle nuove conquiste e all'affermarsi di Roma come prima città del mondo allora conosciuto. Intorno al III secolo hanno però inizio le invasioni barbariche, che debilitano fortemente le ricchezze dell'impero. I barbari approfittano della debolezza dei confini per attaccare e portare scompiglio all'interno, avvicinandosi sempre di più a Roma. Cominciò dunque un periodo di crisi che vide guerre civili, secessioni e una posizione da parte delle forze militari che non era più collaborativa nei confronti dell’imperatore. La crisi fu superata solo con Diocleziano il quale, salito al trono, decise di dividere i poteri dell’Impero per poterli gestire meglio.

Continua la lettura

3 L’ultimo imperatore a guidare l’Impero unito fu Teodosio I.  Infatti quando questo imperatore morì, nel 395, l’impero fu diviso in due parti: l’Impero Romano d’Occidente e l’Impero Romano d’Oriente.  Approfondimento La storia di Roma in breve (clicca qui) Il primo crollò ufficialmente nel 476 quando il generale Odoacre depose Romolo Augusto.  L’Impero Romano d’Occidente finì sostanzialmente perché era stato profondamente indebolito dalle guerre subite in passato e dalle invasioni barbariche.  L’Impero Romano d’Oriente durò molto più a lungo, cioè fino alla conquista di Costantinopoli da parte degli Ottomani nel 1453.  È bene ricordare che le conquiste dei romani vanno al di là delle occupazioni territoriali.  Durante l’età imperiale i romani costruirono infrastrutture nelle terre conquistate e portarono il proprio modello di vita.. 

Storia: la lotta per le investiture in breve Storia: il declino dell'Impero Bizantino Appunti di storia cinese Il medioevo in Europa: appunti

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili