Breve sintesi della letteratura del '900

di Connie Helena Vona difficoltà: media

Breve sintesi della letteratura del '900Leggi Agli inizi del '900 la letteratura e la poetica si collocano in un clima critico, di profonda delusione storica e di forte crisi economica e sociale. L'esigenza di soddisfare una intensa ricerca di introspezione, trova risposta in una cultura con un' apertura maggiore verso le nuove correnti europee. L'apice della struttura psicanalitica, affrontata dai letterati contemporanei si esprime in sintesi nella produzione pirandelliana spaziando dalle malattie mentali, alla follia ed alle personalità multiple. In breve, in questa consapevolezza è presente la capacità di ricercare, individuare e percorrere vie alternative, nuove o dimenticate sradicando ogni fittizio punto di riferimento. La realtà si presenta senza nessun ordine, caotica, contraddittoria e inafferrabile; sfugge a qualsiasi tentativo di catalogazione e infrange l’obbligante nesso causa-effetto che consente di sapere, prevedere quindi dominare.

1 Breve sintesi della letteratura del '900Leggi Politicamente in Italia fanno presa le concezioni nazionalistiche e contestualmente alla pubblica richiesta di iscrizione al partito fascista, Pirandello termina e stampa “Uno, nessuno e centomila”. Romanzo che può essere inserito tra le innovazioni della narrativa del Novecento, intessuto di un irrazionalismo che sintetizza le sconfitte storiche ed esistenziali del dopoguerra.

2 Breve sintesi della letteratura del '900Leggi Nelle opere dello Scrittore “filosofico”, l'influenza verista è viva fisicamente nei personaggi e nella mancanza di astrattezze simboliche dove la tortura della ragione è rappresentata da personaggi nati vivi e concreti che si muovono in una società tradizionale, descritta dettagliatamente e piena di pregiudizi. E' in questi oscuri labirinti che egli segue, nella sua visione umoristica e in un alternarsi di dolore e pianto, partecipazione e distacco, l’uomo che si interroga sulla propria coscienza scoprendo, nell'orrore, la sua identità incerta. Lo sdoppiamento, il baratro della disgregazione dell'interiorità. Breve la scoperta che l'individuo non è vero se non relativamente. Non c'è uomo che differisca più da sé stesso nella successione del tempo (Pascal).

Continua la lettura

3 L'esigenza di soddisfare una profonda e intensa ricerca di introspezione, trova risposta in una cultura con una più ampia apertura verso le nuovi correnti europee, con le libertà di pensiero e le diverse forme letterarie e filosofiche.  Nel Decadentismo, Futurismo, Crepuscolarismo, Ermestismo, e in contemporanei come Nietzsche, D'Annunzio e Svevo.. 

La poetica di Salvatore Quasimodo Le avanguardie artistiche del '900 Kurt Lewin e il microfunzionalismo Letteratura del XIV secolo

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili