Breve guida a "La primavera di Botticelli"

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Abbiamo deciso di proporre a tutti i nostri lettori e lettrici, che sono dei veri e propri appassionati d'arte, una breve guida, davvero molto utile, a "La primavera di Botticelli. La Primavera di Sandro Botticelli è un capolavoro del Rinascimento Italiano (1477-1482 circa). È conservato nella Galleria degli Uffizi a Firenze ed è di grandi dimensioni (203x214) e la tecnica usata è su tavola. Il quadro è stato creato appositamente per Lorenzo di Pierfrancesco de' Medici, cugino di secondo grado di Lorenzo il Magnifico. È un capolavoro di poesia e di significati allegorici (sia essi cristiani che pagani), di colori e di minuziosi particolari. Vi è scarsa presenza del chiaro-scuro e tutta l'opera dona pace, armonia e serenità. Vediamo insieme come e cosa fare, in merito.

26

Occorrente

  • Libri con immagini della Primavere di Botticelli
36

I contesti

Nel quadro sono rappresentate nove figure inserite in un contesto boschivo non solo di aranci con fiori e frutti e di un prato adorno di centinai di fiori tra cui gli iris, le viole e le margherite. Il quadro va letto da destra verso sinistra ed inizia con Zèfiro, un vento che soffia da ponente, e la ninfa Cloris, Boreo (o Zèfiro) la feconda perché innamorato di lei e la trasforma in Flora. È dea della Primavera e dei fiori e dà il nome all'opera. L'opera è molto dinamica ed ogni personaggio ha un ruolo attivo nell'opera. Inoltre le figure non hanno senso di gerarchia in quanto le dimensioni sono molto rispettate. Risultano molto espressive. Flora pare raccogliere fiori per poi spargerli attorno a se.

46

Venere e Cupido

Le due figure al centro sono Venere e Cupido bendato, suo figlio. Venere in un accenno di saluto lascia la mano tesa verso le Tre grazie (Splendore, Gioia e Abbondanza) in danza mentre Cupido (Dio dell'amore) sta per scoccare una freccia infuocata verso di loro. Venere è posta davanti alla pianta a lei sacra, il mirto e sembra osservare ciò che la circonda vestita di rosso ed oro. Le Tre Grazie stanno danzando in cerchio una carola. Il quadro termina con Mercurio che sembra scacciare le nuvole come buon auspicio per l'arrivo della Primavera.

Continua la lettura
56

L'opera

I personaggi risultano uniti e allo stesso tempo divisi nei lori rispettivi atti e nelle loro rispettive situazioni. L'opera trova innumerevoli interpretazioni tanto da non riuscire ad avere una netta critica sia essa storica che artistica. Solo la lettura mitologica è stata confermata. Spesso il quadro è visto come un talismano per la sua bellezza rappresentativa e le sue situazioni di speranza e continuità, come la gravidanza di Flora per l'amore di Zèfiro, il saluto casto di Venere, la freccia infuocata scoccata da Cupido, la danza delle tre Grazie e la protezione atta da Mercurio. Ed ecco che mediante il nostro aiuto ed il nostro articolo, anche noi potremo essere in grado di avere più nozioni ed anche più approfondite, per capire meglio e studiare, la Primavera di Botticelli.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Anche l'arte deve essere per noi, maestra di vita!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Le più grandi città d'Italia

Il nostro Paese è davvero uno dei più ricchi al mondo per il patrimonio paesaggistico, naturale, architettonico e storico-culturale. Le città da visitare in Italia, senza tener conto di piccoli centri urbani e borghi, sono davvero numerosi. In questo...
Superiori

Storia: la signoria dei Medici

L'epoca delle Signorie è stata determinante per la storia del nostro Paese. I Signori di Ducati e Marchesati hanno fatto guerre, complotti, creato equilibri e commissionato beni artistici di inestimabile valore. Come in ogni storia di domini, non sono...
Superiori

Storia: il Rinascimento in sintesi

Con il termine di Rinascimento si indica quel movimento storico, artistico e culturale, che va dalla seconda metà del ‘400 fino ai primi decenni del ‘500, e che coincide con la fine del Medioevo e l’avvento del mondo moderno. Tramite la riscoperta...
Superiori

Come rappresentare il sistema solare

All'interno della presente guida, andremo a parlare di scienza e, più specificatamente, come avrete già potuto notare dal titolo rappresentativo della nostra guida, ora andremo a parlarvi di astronomia. Nello specifico, vi spiegheremo Come rappresentare...
Superiori

Scienze: guida sui pianeti

I pianeti (dal greco planetes cioè errante, vagante) sono corpi celesti di forma sferica che non brillano di luce propria ma riflettono la luce del Sole che li illumina e intorno al quale ruotano. Il moto dei pianeti intorno al Sole è detto moto di...
Superiori

Guida ai pianeti del sistema solare

Studiare per molti ragazzi non è mai una gioia ma ci sono certe materie che esercitano sempre un certo fascino nelle giovani menti, le quali, una volta che si comincia a parlare di quell'argomento, proiettano le loro menti ad immagini fantastiche, e...
Superiori

Pianeti terrestri e gioviani: caratteristiche

Oggi, grazie alla tecnologia avanzata e a dei telescopi digitali in grado di scrutare nel profondo universo, è possibile distinguere e classificare pianeti di ogni genere. Tra questi sono costantemente monitorati quelli che orbitano intorno alla Terra...
Superiori

Appunti di astronomia: guida ai pianeti

Circa 5 miliardi di anni fa ebbe origine il nostro sistema solare, che deve il suo nome alla stella più grande e luminosa, il Sole. Attorno ad esso ruotano tutti i pianeti ed i rispettivi satelliti, tra cui ovviamente anche la Terra.Del sistema solare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.