Attacco di Pearl Harbor: guida

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Questa breve guida ha lo scopo di riassumere il fatto storico dell'attacco di Pearl Harbor, meglio conosciuto con il nome di "Operazione Hawaii". Questo attacco ebbe luogo il 7 dicembre 1941, giorno in cui l'esercito aereo e quello navale giapponesi attaccarono la flotta e le basi militari degli Stati Uniti, site appunto nel paradiso di Peal Harbor, nelle Isole Hawaii. L'operazione venne attuata in modo ignobile (tanto che, a tal proposito, il presidente Franklin Delano Roosevelt parlò di "Day of infamy"," Giorno dell'Infamia") perché l'attacco avvenne in assenza di una dichiarazione di guerra da parte del Giappone, che formalizzò le proprie intenzioni belliche soltanto a cose fatte. Questo fatto di estrema gravità provocò, di lì a poco, la discesa in campo degli Americani nella seconda Guerra Mondiale.  

24

Innanzitutto l'operazione, fu solo un parziale successo: se infatti in brevissimo tempo i quasi quattrocento aerei giapponesi affondarono quattro delle otto corazzate statunitensi, le portaerei americane, al contrario, non subirono danni di alcun tipo, perché in navigazione in un'area lontana dalle zone belliche. Questa situazione in un primo momento, aprì la strada alle successive vittorie nipponiche, che continuarono ad incrementarsi fino a quando gli Stati Uniti non allestirono una flotta che tenne testa a quella giapponese.

34

Sull'attacco di Pearl Harbor sono stati scritti centinaia di volumi ed elaborate le più disparate teorie. Tra queste è interessante ricordare quella del complotto ad opera di Roosvelt: secondo questa tesi, il presidente, conscio di quanto sarebbe successo alle Hawaii, avrebbe tuttavia ritardato volutamente l'informativa al comando della flotta del Pacifico riguardo l'attacco nipponico, al fine di spingere gli Stati Uniti in guerra contro l'Asse.

Continua la lettura
44

In conclusione ricordiamo che l'attacco fu frutto della mente dell'Ammiraglio Isoroku Yamamoto, il quale guidò in prima linea le operazioni belliche a bordo della Corazzata Nagato, con lo scopo di distruggere la flotta statunitense nel Pacifico. La sua strategia era semplice ma efficace: egli, infatti, mirava a disintegrare completamente le basi avversarie attraverso azioni molto rapide, grazie anche alla posizione di supremazia che il Giappone godeva nei cieli per via delle portaerei. Gli ingenti danni inflitti alla flotta statunitense permisero al Giappone di ottenere (seppur solo momentaneamente) il controllo dell'Oceano Pacifico, che divenne in breve tempo un teatro di azioni militari parallelo a quello che si stava inscenando in Europa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Storia: la caduta del Nazismo

La storia del Novecento ha risentito molto degli intrecciati e strategici giochi di potere, che hanno caratterizzato poi, in modo inesorabile, tutto il panorama europeo e mondiale del tempo. Importanti variazioni sullo stato economico, modificazioni sociali...
Elementari e Medie

Storia: la seconda guerra persiana

La seconda guerra persiana (480-479 a. C.) si verificò durante le guerre greco-persiane, quando il re Serse I di Persia cercò di conquistare totalmente la Grecia. Tuttavia, la maggior parte delle città greche rimasero neutrali e sottoposte a Serse....
Superiori

Appunti di storia greca: le guerre persiane

In questa guida forniremo degli appunti di storia greca che trattano del tema "delle guerre persiane", cercando di riassumerne i momenti cruciali. Nel VI secolo a. C. Ciro il Grande riunifica i regni dei Medi e dei Persiani, creando una nuova potenza...
Superiori

Appunti di Storia: la fine della prima guerra mondiale

In questa guida illustreremo gli Appunti di Storia inerenti la fine della prima guerra mondiale. La prima guerra mondiale finì nel 1918. I cambiamenti territoriali e politici impressi da questo primo conflitto segnarono in maniera determinante le nazioni...
Superiori

Storia: il Colonialismo inglese

In questa guida verranno illustrate le tappe che hanno caratterizzato la storia del colonialismo inglese, un importantissimo quanto lungo e vasto periodo storico che muove i suoi passi dal XIV secolo fino alla prima guerra mondiale. L'Inghilterra fu...
Superiori

Storia: la battaglia di Trafalgar

L'epica battaglia di Trafalgar, può essere annoverata, fra le più importanti battaglie riguardanti il Regno Unito, anche perché, è stata una battaglia, dove si è rivelata importante, l'immensa potenza navale dell'Inghilterra. È stato un conflitto...
Superiori

Appunti sulle guerre puniche

Le guerre puniche furono combattute in tre momenti diversi e videro opporsi due tra le più potenti città del mondo antico: Roma e Cartagine, con la vittoria degli italici, che spianerà loro la strada alla conquista di tutto il mediterraneo e del mondo...
Elementari e Medie

La terza guerra d'indipendenza in breve

Conoscere la storia del proprio paese è importante per capire le scelte e le decisioni che hanno detrminato l'accadimento di certi eventi, e che hanno influenzato e delineato il quadro politico e sociale attuale. Purtroppo a scuola la storia non è sempre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.