Appunti sulla genetica di Mendel

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Gregor Johann Mendel è stato un grande naturalista, nonchè un esperto di matematica ed è proprio a lui che si deve la nascita della genetica moderna: fu proprio lui, infatti, il primo che si dedicò agli studi sui caratteri ereditari. La genetica è quella branca della biologia che effettua gli studi sui geni, l'ereditarietà su tutti gli organismi viventi e grazie a essa è possibile conoscere tutti gli aspetti che caratterizzano gli uomini e il loro sviluppo. Proprio grazie agli studi effettuati da Mendel, la genetica ha fatto dei notevoli passi avanti ed è per questo che è molto importante approfondire le sue teorie. Attraverso i passaggi seguenti vi forniremo degli appunti, abbastanza sintetici, ma comunque completi, su quelli che furono gli studi sulla genetica effettuati da questo grande scienziato.

27

Occorrente

  • Libro di genetica
37

Gli studi di Mendel

Cominciamo subito col dire che il maggior merito di Mendel è stato senza dubbio quello di aver dimostrato che i fattori ereditari vengono trasmessi come unità distinte che passano da una generazione all'altra in modo indipendente le une dalle altre. Per arrivare a tale conclusione lo studioso condusse per circa 8 anni numerosi esperimenti sulle piante di pisello, compiendo più di 20.000 incroci artificiali sulle stesse. Fecondandole artificialmente e osservando i comportamenti successivi delle stesse, arrivò ad identificare sette "razze pure".

47

Le leggi di Mendel

Incrociando delle specie differenti di piante di pisello, Mendel verificò ed analizzò i risultati che di volta in volta venivano ottenuti e sulla base di essi formulò tre famosissime leggi. La prima, detta "Legge della dominanza dei caratteri", venne definita incrociando piante a fiore bianco con quelle a fiore viola. Mendel osservò che, a seguito di numerosi tentativi, in questo modo nascevano sempre dei fiori viola, elemento che venne definito carattere dominante. Dedusse pertanto che incrociando due individui appartenenti a linee pure, ma diverse per un solo aspetto, nei figli compariva sempre il carattere dominante di un solo genitore.

Continua la lettura
57

Gli esperimenti di Mendel

Proseguendo con gli esperimenti, Mendel provò ripetutamente a far riprodurre, mediante autoimpollinazione, le piantine nate ibride. In questo modo verificò che la generazione che ne derivava presentava per 3/4 il carattere dominante e per 1/4 quello recessivo, ovvero nascosto nella precedente generazione. Questo quindi riappare, in parte, nella seconda generazione di ibridi. Da qui derivò quella che viene conosciuta come la seconda legge, ovvero quella della "Segregazione dei caratteri", per cui ogni individuo possiede un fattore paterno ed un fattore materno per ogni coppia di alleli, ma quando si formano i gameti questi fattori si separano in modo tale che ogni gamete ne contenga uno solo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Studiare dettagliatamente gli esperimenti e le leggi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Calcolare L'Interferenza In Un'Analisi Genetica

La genetica è una complessa branca della biologia che si occupa dello studio dei geni e del loro comportamento. Tra i vari oggetti di indagine spiccano l'ereditarietà e la variabilità genetica. Tali fenomeni innescano particolari meccanismi, i quali...
Università e Master

Come superare l'esame di genetica medica

L'esame di genetica medica è molto complesso; tuttavia è fondamentale che gli studenti apprendano gli elementi di base per affrontare la loro futura professione. Leggete questa semplice guida in cui saranno illustrati diversi metodi su come come superare...
Università e Master

Come costruire un Quadrato Di Punnet Con 2 Caratteri

Questa guida vi aiuterà a costruire un quadrato di Punnett per l'analisi di 2 geni che si incrociano per comprendere quali saranno i caratteri dominanti e recessivi nel susseguirsi delle varie generazioni; ovvero permette di "predire" la generazione...
Superiori

Appunti di biologia

La biologia è la scienza che ha come oggetto di osservazione, di studio e di ricerca gli esseri viventi. La stessa etimologia della parola biologia, che deriva dal greco bìos (vita) e logos (studio), ci serve a circoscrivere chiaramente il significato...
Maturità

Argomenti validi per una tesina di scienze

Già a partire da inizio scolastico comincia a girare nella mente degli studenti che alla fine del corrente anno scolastico dovranno affrontare gli esami. Che si tratti dell'esame di stato oppure di quello di terza media ognuno ha le sue ansie e preoccupazioni...
Università e Master

Come Stimare Le Frequenze Alleliche

La legge di Hardy-Weinberg è il fondamento della genetica di popolazioni. Essa infatti sancisce che le leggi di segregazione di Mendel possano estendersi anche a concetti di frequenze alleliche e genotipiche all'interno di una data popolazione. Un'importante...
Superiori

Biologia: geni e alleli

La biologia è la scienza che per definizione si occupa degli argomenti riguardanti la vita. Una delle caratteristiche che contraddistinguono da millenni lo sviluppo della specie e che da sempre ha attratto l'uomo e interessato la scienza, riguarda la...
Università e Master

Come determinare il genotipo degli zigoti con il metodo del quadrato di Punnett

Per zigote si intende la cellula diploide che si forma dalla fecondazione del gamete femminile (cellula uovo) da parte del gamete maschile (spermatozoo).Entrambi i gameti sono cellule aploidi. Ovvero, possiedono una sola copia del corredo cromosomico...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.