Appunti di storia: la destra storica

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Alla morte di Camillo Benso Conte di Cavour, il 6 Giugno 1861, la classe dirigente era costituita dalla destra storica, formatasi come schieramento politico già nel 1849. Si trattava dell'insieme degli eredi di Cavour, chiamati così perché sedevano nei banchi di destra del parlamento. Erano moderati, liberali conservatori, seguaci delle idee e dei metodi di Cavour. Alla Destra, chiamata "storica" dagli studiosi per distinguerla dai successivi movimenti conservatori e reazionari, gli elettori e la monarchia affidarono il difficile compito di dirigere la vita politica e di amministrare lo stato dal '61. La destra cadrà nel '76, quando subentrerà la sinistra storica, composta dai progressisti, del movimento democratico d'ispirazione mazziniana e garibaldina. Consideriamo la storia del '61 e la situazione dell'Italia: era fortemente arretrata, diffuso era l'analfabetismo, c'era una scarsa presenza di ferrovie, l'economia era di tipo agrario (al nord l'agricoltura era di tipo capitalistico, destinata all'esportazione, al sud l'agricoltura era ancora legata al latifondo, di tipo estensivo, che tiene i contadini in stato di schiavitù). Vediamo, negli appunti riportati di seguito, quali furono le risposte della Destra storica a tutto ciò.

24

La politica estera

In politica estera, la Destra si trovò ad affrontare le questioni del Veneto e del Lazio, che rimanevano ancora esclusi dal Regno d'Italia. Mentre il Veneto era stato annesso nel 1866 con la partecipazione del regno italiano alla guerra austro-prussiana (terza guerra d'indipendenza), restava aperta la delicata questione dell'annessione dei territori dello Stato della chiesa, nota come "questione romana". La Destra voleva affrontare la questione in modo diplomatico sperando di trattare pacificamente con il pontefice Pio IX, ma quest'ultimo si mostrò intransigente, forte del fatto che Napoleone III si era messo a difesa dello stato pontificio con le sue personali truppe. La questione fu ulteriormente complicata dall'opposizione democratica, come lo stesso Mazzini, che rifiutando qualsiasi compromesso era decisa a ottenere Roma ad ogni costo. Seguendo questo progetto, Garibaldi organizzò una marcia su Roma con un gruppo di volontari, ma questo tentativo fallì perché furono fermati sull'Aspromonte dalle truppe mandate da Rattazzi. A questo punto si capisce che l'unico ostacolo da affrontare è la Francia, e lo si fa con la convenzione di Settembre con la quale la Francia si impegna a ritirare le proprie truppe entro due anni, mentre l'Italia si impegna a non attaccare lo stato pontificio e a spostare la capitale da Torino a Firenze. La frattura era però insanabile. Ciò emerse soprattutto dalla pubblicazione, da parte del pontefice, del Sillabo: un elenco di ottanta proposizioni che volevano condannare gli elementi in contrasto con la dottrina cattolica, quindi gli errori che il mondo moderno aveva commesso (panteismo, naturalismo, ma anche socialismo, comunismo, liberismo).

34

Il punto di vista economico

Dal punto di vista economico, il Regno d'Italia - appena nato - ha già un debito notevole perché non nasce da una rivoluzione (con la quale si possono azzerare tutti i debiti): in questo modo si mantiene una continuità con il passato. Quello di Sardegna, in particolare, è il debito più alto. Inizia l'obiettivo di voler pareggiare il bilancio (tante entrate quante sono le uscite). Per questo si sceglie di applicare un'economia liberista, cioè tariffe doganali basse.

Continua la lettura
44

Il punto di vista amministrativo

Dal punto di vista amministrativo si pensava, inizialmente, a due alternative: o a un sistema amministrativo accentrato come quello francese, con tutti i poteri nelle mani del governo ed estendendo la legislazione sabauda agli stati annessi; o a un sistema amministrativo decentrato come quello inglese che prevedeva la formazione delle regioni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

L'Unità d'Italia in breve

L'Unità d'Italia non fu facile e, gli avvenimenti storici che portarono a questa unione, si protrassero per gran parte del 1800. Caduto Napoleone, si riunì il Congresso di Vienna (1814-1815) per dare all'Europa un nuovo assetto. Esso si propose di...
Elementari e Medie

La seconda guerra d'indipendenza nel 1859

Lo Stato Italiano è il risultato di tre Guerre d'Indipendenza.Ma per la definizione degli attuali confini si è dovuto attendere la fine della prima guerra mondiale.Trentino e Venezia Giulia sono entrati a far parte dell'Italia solamente in seguito ai...
Superiori

Il Risorgimento italiano: guida

Il Risorgimento italiano è un periodo storico molto importante per la nostra Nazione. Esso infatti ci ha portato alla formazione dello Stato unitario italiano per mezzo dei maggiori esponenti di quel periodo. Il RIsorgimento si concluse con l'occupazione...
Superiori

Storia: il Risorgimento

Con il termine Risorgimento in storia ci si riferisce a un periodo caratterizzato da una rivoluzione culturale, politica e sociale che, dopo diverse peripezie, portò all'Unità Italiana. Il Risorgimento rese l'Italia un Paese geograficamente unito e...
Superiori

Storia: la Breccia di Porta Pia

Nel 1860, l'attuale Capitale d'Italia non apparteneva alla Penisola Italiana. A quei tempi Roma faceva parte del regno pontificio. Il territorio romano diventò una città italiana il 20 Settembre 1870, grazie ad un gruppo ben fornito di Bersaglieri e...
Superiori

Destra e Sinistra storica: analogie e differenze

La politica, in generale è da sempre divisa in due grandi fazioni: la sinistra e la destra contraddistinte da ideologie nettamente differenti. Tuttavia per riuscire a comprendere alla perfezione le differenti esistenti fra destra e sinistra, è molto...
Superiori

Storia: Federico Barbarossa

L'imperatore Federico I, detto Barbarossa, è stato uno dei più importanti sovrani della storia europea, durante il Medioevo. Vissuto nel XII secolo, è stato imperatore del Sacro Romano Impero. Fu autore di molte battaglie per la conquista dell'Italia...
Superiori

Storia: lo Stato Pontificio

Lo Stato Pontificio è un territorio politico-religioso governato dal Papa, cioè colui che è a capo della cristianità cattolica romana. Lo stato esiste dal 752 d. C. Ed è caduto nel 1870 a seguito dell'unità di Italia sorta in virtù delle conquiste...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.