Appunti di francese giuridico

di Lidia Venturiero tramite: O2O difficoltà: media

La pratica giuridica è piuttosto difficile e complessa. In Italia ci si imbatte in moltissimi articoli e leggi che spesso sono complicati da capire e che solo un'esperto del settore riesce a gestire in maniera adeguata, se poi ci si rivolge all'estero, magari perché si è deciso di partire, e si vuole praticare la professione di giudice o di avvocato altrove, allora è bene informarsi e studiare le leggi che vigono in quel paese specifico. Come ad esempio la Francia. I corsi di francese giuridico, nelle Università, da una parte tracciano un quadro del sistema giudiziario francese, e dall'altra cercano, attraverso lo studio dei termini legali, di fornire agli studenti un lessico specifico appropriato. L'insegnamento ha lo scopo di far comprendere atti giudiziari o comunque testi e articoli che riguardano la giustizia francese.
I diritti e gli obblighi delle persone giuridiche sono alla base della società civile, in Italia come in Francia. Attraverso questi appunti cercherò di spiegare i modi in cui è amministrata la legge francese e su quali principi si fondi, non dimenticando alcuni esempi di linguaggio giuridico. Vediamo quindi di cosa si tratta, attraverso pochi semplici passaggi che getteranno una base per poter iniziare a studiare questa complessa materia.

1 Il sistema politico francese La Francia è una repubblica semi-presidenziale. Il governo è quindi alle dipendenze di due organi, il Presidente della Repubblica e il Parlamento, eletti da due consultazioni elettorali diverse. Come in molti altri paesi, i tre poteri sono separati. Il Parlamento approva le leggi e controlla il potere esecutivo, mentre il potere giudiziario è affidato alla magistratura, che lo esercita attraverso la giurisdizione ordinaria e amministrativa. Régions, départements e communes (gli enti locali), pur avendo notevoli possibilità sulla gestione del territorio, fanno comunque riferimento al governo centrale.

2 La Costituzione e la giustizia Alla base dell'ordinamento giudiziario francese c'è la Costituzione, che ha subito numerose modifiche nel corso dei secoli. La prima stesura è del 1791, l'ultima, la Costituzione della Quinta Repubblica, è del 1958 (è stata approvata da un referendum e ha rafforzato i poteri del governo e del Presidente, ai danni del Parlamento). Gli articoli sanciscono, fra le altre cose, l'uguaglianza d'ogni cittadino di fronte alla legge e la libertà di parola e d'opinione, compresa quella religiosa.

Continua la lettura

3 Il linguaggio francese giuridico Il sistema giuridico francese comprende il Tribunal d'istance, che giudica i contenziosi fra privati sotto i 7600 euro, nelle materie che riguardano azioni personali e mobiliari; il Tribunal de Grande istance, il tribunale di primo grado in ambito civile, che giudica le controversie fra privati sopra i 7600 euro; il Tribunal de Commerce, sulle materie di natura commerciale; il Conseil de Prud'hommes, il tribunale del lavoro che che si occupa di cause fra datori di lavoro e dipendenti; il Tribunal des Affaires de la Sécurité sociale, per le materie di previdenza sociale, incaricato di rivolvere i contrasti tra gli utenti e la previdenza sociale; il Tribunal paritaire des Baux Ruraux, sugli affitti di fondi rustici, che sbroglia le divergenze fra i coltivatori diretti e i proprietari agricoli. 
Nel caso aveste intenzione d'approfondire il francese giuridico, vi capiterà spesso di ritrovare il termine contentieux, contenzioso: proviene proprio dal linguaggio amministrativo ed è una procedura attraverso la quale un giudice sentenzia il carattere giusto oppure no di una pretesa.  Approfondimento I principali compiti del Presidente della Repubblica (clicca qui) Oppure il termine saise, che significa sequestro, pignoramento, quando il creditore prende un bene dal debitore e lo rimette alla giustizia, o il termine enchère, asta, collegato a saise.  E quante volte gli atti giudiziari parleranno d'enquete, inchiesta, indagine, la misura d'istruzione che permette di provare un fatto.

Il ruolo del Presidente della Repubblica Il Presidente della Repubblica è una personalità molto importante nello Stato ... continua » Appunti di diritto: usi e consuetudini Conoscere il Sistema Giuridico Italiano e come funziona la Giustizia non ... continua » Appunti di diritto: le forme di governo Studiare il diritto vuol dire analizzare quelle che sono le diverse ... continua » Appunti di inglese giuridico All'interno della presente guida, andremo a occuparci della lingua inglese ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Appunti di tedesco giuridico

Il tedesco è una lingua ostica, molto diversa dall'italiano. Basti pensare alla durezza della pronuncia, in evidente contrasto con la dolcezza della nostra lingua ... continua »

Rivoluzione francese: guida

Alla fine del Settecento la Francia non attraversava un buon periodo, sia dal punto di vista politico che sociale. Esisteva ancora la monarchia assoluta e ... continua »

Appunti di legislazione sociale

Ogni stato, all'interno del suo sistema giuridico, dedica particolare attenzione all'assistenza, al supporto e all'ascolto delle esigenze dei più bisognosi. Si tratta ... continua »

La mozione di sfiducia

Dal momento in cui si insedia un nuovo Governo quest’ultimo si deve sottoporre al voto di fiducia da parte del parlamento, in altre parole ... continua »

Guida agli Enti Locali: i Comuni

La guida che verrà impostata nei prossimi passi che seguiranno questa breve introduzione, sarò dedicata agli enti locali. Nello specifico, ci dedicheremo ai comuni, impostando ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.