Appunti di filologia dantesca

di Alessandro Spasiano tramite: O2O difficoltà: media

La filologia definita come l'arte o la dottrina che studia da un punto di vista scientifico i testi scritti. La parola è di derivazione e significa "amore per le lettere". La disciplina filologica è molto vicina alla critica dei manoscritti presi di seguito in esame. Nella letteratura italiana i manoscritti che suscitano maggior interesse sono quelli del Sommo Poeta, Dante Alighieri, ecco perché ci dedicheremo in questa guida nella spiegazione essenziale di alcuni appunti di filologia dantesca. Ovviamente quando parliamo di Dante, parliamo di uno dei più grandi autori della letteratura italiana. Il primo a cercare di introdurre un fiorentino "volgare". Per far si che le sue opere venissero comprese da tutta la popolazione e non solo dai ceti più elevati che potevano permettersi un'istruzione scolastica. Ecco alcuni appunti di filologia dantesca.

1 Il metodo di Lachmann Nell'ambito della filologia classica e quindi anche dantesca, il metodo prettamente usato viene definito "metodo di Lachmann". Questo consiste, dopo aver visionato i vari manoscritti di un'opera, nel confronto di questi manoscritti, per analizzare l'opera presa in esame. Per determinare la datazione di questi manoscritti vengono presi in esame gli errori-guida. Dopo aver effettuato la recensione segue l'examinatio e l'emandatio.
Il filologo ha il compito di analizzare i testi considerati rappresentativi di una civiltà. Ad esempio le opere di Omero, Virgilio, la Divina Commedia di Dante e, in genere, le opere letterarie più importanti di una determinata epoca, poiché si è ritenuta essenziale la loro trasmissione e interpretazione corretta e fedele fin ai nostri giorni.

2 Le opere principali Di seguito andremo ad analizzare alcune opere principali da un punto di vista filologico. Prima di tutto abbiamo "Vita Nova", questa è un prosimetrum, ossia un'opera composta in una parte prosa e in un'altra in versi. È composta da 42 capitoli, destinata ai "fedeli d'amore" e si presenta come una vera e propria agiografia secondo la formula della "legenda sanctae Beatricis". Oggi conserviamo ancora circa 43 manoscritti e tra i più importanti ricordiamo abbiamo il K (Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticano), il To (Toledo, Biblioteca Capitolare) e l'S (Firenze, Biblioteca Nazionale).

Continua la lettura

3 La Divina Commedia Oltre al Convivio, al Monarchia e al De Vulgari Eloquentia l'opera più rappresentativa dell'Alighieri è la Divina Commedia.  La Commedia è un poema allegorico diviso dall'autore in tre cantiche (Inferno, paradiso e purgatorio), ciascuna delle quali a sua volta, suddivisa in 33 canti.  Approfondimento Come spiegare e capire la Divina Commedia di Dante Alighieri (clicca qui) Il titolo dell'opera paradossalmente rimanda all'aggettivo tragedia, poiché per commedia, nell'antichità si intendeva un genere narrativo che raffigura una situazione agitata, che tuttavia si conclude in maniera piacevole.  Queste tre cantiche vengono descritte in maniera molto precisa e il cammino nell'aldilà dura sette giorni.

Letteratura del XIV secolo “Umanesimo” è un termine che deriva dal latino “studia humanitatis”. Fin ... continua » La Divina Commedia in breve La "Divina Commedia" è un poema scritto da Dante Alighieri tra ... continua » Appunti di filologia classica Probabilmente vi sarà capitato di sentire parlare della filologia classica. L ... continua » Appunti di filologia slava La Filologia, scienza che si occupa dello studio delle parole, è ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Vita e opere di Dante

Dante Alighieri è sicuramente il poeta italiano per eccellenza. Le sue opere sono conosciute sia in Italia che all'estero dove trovano sempre un grande ... continua »

Appunti sul Canzoniere di Petrarca

Il Francisci Petrarchae laureati poetae Rerum vulgarium fragmenta, più comunemente conosciuto come il Canzoniere di Petrarca, rimane una delle opere più importanti di tutta la ... continua »

Filologia romanza: appunti

Quando qualcuno dice che studia Filologia Romanza, ci vengono in mente vecchi e polverosi testi in latino, caratteri incomprensibili e pagine e pagine di romanzi ... continua »

Giovanni Boccaccio: vita e opere

Giovanni Boccaccio è certamente uno dei maggiori esponenti della letteratura italiana del 14° secolo. Per molti aspetti figura innovativa rispetto alla cultura medievale, viene in ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.