Appunti di filologia classica

di Pasquale Spinelli tramite: O2O difficoltà: media

Probabilmente vi sarà capitato di sentire parlare della filologia classica. L'oggetto di tale materia è lo studio dei documenti che nei tempi antichi sono stati scritti in lingua greca o latina. L'obiettivo è arrivare ad una interpretazione davvero esaustiva di essi, come pure a una loro puntuale collocazione all'interno dell'epoca e della civiltà che li ha generati, con tutte le sue influenze culturali e sociali. Oltre allo studio meramente linguistico dei testi, va detto che tale materia costituisce il fondamento scientifico per arrivare alla pubblicazione di edizioni critiche dei testi latini e greci che tanto ci hanno fatto sudare sui banchi del liceo. Ma vediamo di seguito alcuni brevi appunti, utili per comprendere più in profondità di cosa stiamo parlando.
Foto da www. Corsi. Unibo. It.

1 Tra gli studiosi di tale materia in ambito greco sono sicuramente da ricordare questi personaggi: Minucio Pacato, detto Ireneo; Erennio Filone, grammatico e storico di origine fenicia; l'alessandrino Efestione, che scrisse un manuale di metrica; Apollonio Discolo, grammatico esperto di sintassi greca; Esichio di Alessandria, lessicografo della lingua greca. Da menzionare anche Origene (ambito greco) e San Girolamo (ambito latino), i quali portarono avanti un lungo e brillante lavoro di esegesi, che offrì notevoli punti di riferimento per gli studiosi che li hanno seguiti.

2 Tra i testi più importanti sulla Filologia classica che vi consigliamo di esaminare, se avrete voglia di approfondire questa prestigiosa materia, ci sono senz'altro i seguenti: A. Dain, Les manuscrits, Les Belles Lettres, 1975; G. Pasquali, Storia della tradizione e critica del testo, Sansoni, 1934; J. E. Sandys, A History of Classical Scholarship, Cambridge 1921; U. Von Wilamowitz, Storia della filologia classica, Einaudi, 1967. Leggerli vi sarà utilissimo anche in sede di esame.

Continua la lettura

3 L'avvio dello studio su basi scientifiche dei testi più antichi si deve all'opera dei primi filologi della storia, cioè quelli della Biblioteca di Alessandria.  Successivamente un contributo importante ci è stato dato da Pisistrato, tiranno di Atene nel Quinto sec.  Approfondimento Appunti di filologia slava (clicca qui) A.  C.  Fu proprio lui a volere in forma scritta i poemi omerici, al fine di evitare eventuali interpolazioni.  In seguito la Filologia classica si diffuse nel periodo dell'Umanesimo, fino all'enorme lavoro che ci è stato lasciato dal grande filologo tedesco Karl Lachmann.  Meritevole di menzione è poi l'opera di un importante intellettuale: il nostro Giorgio Pasquali.

Appunti di filologia dantesca La filologia definita come l'arte o la dottrina che studia ... continua » Appunti di filologia romanza La filologia romanza è una di quelle discipline che si occupano ... continua » Introduzione alla filologia italiana La Filologia è un complesso di studi che, muovendosi in vari ... continua » Appunti di epigrafia greca L’epigrafia (parola derivante dal greco “sopra” e “scrittura”) rappresenta una ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Appunti di glottologia

La Glottologia è una materia molto studiata nelle università italiane ad orientamento umanistico. Spesso, il termine glottologia, usato prevalentemente in abito accademico, viene sostituito dal ... continua »

Appunti di semiotica delle arti

La semiotica delle arti, pur vantando antiche origini risalenti persino all'età classica, si sviluppò concretamente intorno agli anni '60 per mano del linguista strutturalista ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.