Appunti di economia aziendale: la stagflazione

di Giuseppina Molinaro tramite: O2O difficoltà: facile

Cominciamo col dire che definire il termine stagflazione non è molto facile, in quanto implica la conoscenza di altri termini quali deflazione ed inflazione. Si parla per la prima volta di questo fenomeno sopratutto nel periodo della crisi petrolifera, e mette totalmente in crisi quella che fino ad allora era stata la teoria economica Keynesiana. Partiamo da quest'ultima e in questa guida mediante degli appunti di economia aziendale andremo a scoprire il significato vero e proprio di questo termine.

1 Cominciamo con l'esporre brevemente la teoria di Keynes la quale affermavache, all'aumento della domanda di lavoro aumenta anche il tasso d'inflazione, cioè avendo un minor tasso di disoccupazione aumenta il costo dei prodotti, mentre contrariamente una minore domanda, con conseguente aumento della disoccupazione, porta un tasso maggiore di deflazione cioè calo dei prezzi. La stagflazione si presenta quando invece si presentano due fenomeni che per la precedente teoria sarebbero opposti e questi sarebbero l'aumento dell'inflazione e di conseguenza la crisi della crescita e dell'occupazione.

2 Le motivazioni di questa anomalia possono essere di diverse tipologie, anche in relazione al sistema politico-sociale preso in considerazione. Un ulteriore causa fu data dalla presenza di monopoli e oligopoli, come petrolio ed energia, che accrebbero i prezzi. Senza tralasciare poi l'aumento dei prezzi delle materie prime e degli alimentari di prima necessità che si ha in determinati periodi storici, come fu quello del dopoguerra.

Continua la lettura

3 Risolvere il problema della stagflazione è molto difficile al giorno d'oggi.  Si pensano diverse opzioni, e ogni paese, in ragione delle sue condizioni storiche, politiche, cerca di trovare la propria soluzione.  Approfondimento Appunti di economia aziendale: l'elasticità incrociata (clicca qui) Bisognerebbe innanzitutto liberalizzare il mercato e incentivare le privatizzazioni, in modo da aumentare l'occupazione, determinata dalla competizione delle società che spingerebbe ad abbassare i prezzi.  In ogni caso ci saranno sempre dei meccanismi inversi che potrebbero determinare un peggioramento della stagflazione, per cui qualsiasi valutazione deve essere presa con le giuste misure.  In questa guida vi abbiamo dato degli input da poter attuare per poter risolvere alla meglio il problema, ora sta a voi, ognuno ha delle proprie esigenze e situazioni da dover risolvere e inoltre vi abbiamo spiegato il significato del termine stagflazione.

Appunti di economia aziendale: la banca dei poveri Nell'era del capitalismo finanziario la banca dei poveri ha diritto ... continua » Appunti di economia aziendale: la duration di portafoglio Nel mondo finanziario si definisce portafoglio l'insieme di tutte le ... continua » Appunti di economia aziendale: il capitale circolante netto Il termine "capitale circolante netto" indica la liquidità operativa a disposizione ... continua » Appunti di economia aziendale: le prezzature delle opzioni L'investimento in strumenti di risparmio è attualmente una delle soluzioni ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Appunti di Corporate Finance

Ci sono molte forme diverse di finanza, da quella privata, a quella pubblica, aziendale e corporativa. Qui vi fornisco degli appunti sulla corporate finance, che ... continua »

Appunti di economia aziendale

L'economia aziendale è una materia di base di molti percorsi universitari e scolastici. Approfondiace tutto ciò che riguarda l'azienda in termine economico. Si ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.