Appunti di diritto: le fonti di cognizione

di Giulio Liotta tramite: O2O difficoltà: media

Le fonti del diritto nel nostro ordinamento giuridico possono essere definite come l'insieme di atti o fatti cui viene attribuito un potere costitutivo, modificativo o estintivo di norme giuridiche. In altri termini, il potere di innovare l'ordinamento stesso. Esse possono distinte innanzitutto in due macro-categorie: le fonti di produzione del diritto e le fonti di cognizione del diritto. Le prime (sia le fonti-atto che le fonti-fatto) possono a loro volta essere ulteriormente articolate nelle "fonti sulla produzione", le quali tendono ad organizzare l'intero sistema di produzione del diritto, disciplinandone in maniera puntuale non solo i vari procedimenti di formazione, ma anche quelli di vigenza e di interpretazione. Principale fonte sulla produzione, nel sistema di diritto italiano, è la Costituzione, fonte da cui ogni norma giuridica dell'intero ordinamento trae fondamento e validità, in maniera diretta o indiretta. Dal reciproco rapporto tra fonti di produzione e fonti sulla produzione (che vede queste ultime in stretto rapporto di strumentalità con le prime), si delinea l'intero sistema delle fonti. Ma adesso, dopo questa breve introduzione generale, affrontiamo l'argomento specifico dei nostri appunti: le fonti di cognizione del diritto.

1 Innanzitutto, le fonti di cognizione non ufficiali, sono rappresentate dalle pubblicazioni di fatto, ovvero dai mezzi di conoscenza di fatto, emanati il più delle volte dal pubbliche autorità. Esse sono sprovviste di ogni fondamento normativo, dunque le notizie pubblicate non hanno alcun valore legale. Possono presentarsi sia in forma cartacea che in forma informatica. Infine, deve essere ricordato anche che possono provenire non solo da soggetti pubblici (amministrazioni statali, regioni, ministeri), ma anche da soggetti privati. In quest'ultimo caso si tratta, prevalentemente, di case editrici specializzate in ambito giuridico.

2 Le fonti di cognizione non producono direttamente delle norme giuridiche, ma sono i mezzi con cui è possibile giungere a conoscenza delle norme già poste dalle altre fonti, ovvero quelle di produzione. Il fine specifico delle fonti di cognizione, dunque, è quello che Vezio Crisafulli definisce efficacemente nei seguenti termini: "realizzare le migliori condizioni di conoscibilità del diritto oggettivo vigente".
Le fonti di cognizione possono essere ufficiali oppure non ufficiali. Tutte però, nel loro insieme, integrano (e in un certo qual modo completano) la fase di pubblicazione della norma, che in questo modo viene portata a diretta conoscibilità.

Continua la lettura

3 Le fonti ufficiali, invece, nel nostro ordinamento sono:
- la Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, che viene pubblicata tutti i giorni non festivi e rappresenta il mezzo ufficiale di conoscenza delle norme in Italia.  Oltre ad avere questa funzione di pubblicità, bisogna dire che essa rappresenta anche un presupposto ineludibile per l'entrata in vigore delle norme cui si riferisce.  Approfondimento La classificazione delle fonti del diritto (clicca qui) Svolge infatti l'importantissimo compito di certificare i termini della vacatio legis, fondamentale per stabilire l'effettiva data di entrata in vigore di un atto normativo.

Giurisprudenza: appunti di Esegesi Nella giurisprudenza, cioè nello studio del diritto, delle leggi e della ... continua » Appunti di diritto canonico Il diritto canonico è l'insieme di leggi e regolamenti emanato ... continua » Appunti di Diritto Commerciale: le fonti in Italia Il diritto commerciale è quella branca del diritto privato che si ... continua » Appunti di diritto privato: fatti e atti giuridici Il diritto privato è una materia molto vasta che caratterizza moltissimo ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Appunti di diritto: il mandato

In questa guida, molto utile, che abbiamo deciso di proporvi, vogliamo cercare di capire qualcosa di più sul diritto, vogliamo appunto darvi deglu appunti di ... continua »

Diritto: la tutela del credito

Fra gli istituti giuridici rivolti alla tutela dei diritti, hanno notevole importanza le garanzie delle obbligazioni, con le quali la legge provvede a tutelare le ... continua »

Diritto: l'accompagnamento coattivo

La procedura dell'accompagnamento coattivo prevista dall'ordinamento giuridico italiano dispone l'obbligo di presentarsi davanti al giudice pena l'accompagnamento da parte delle forze ... continua »

Appunti di diritto privato

All'interno della guida che andremo a sviluppare nei passi che seguiranno, la tematica che svilupperemo sarà il diritto. Più precisamente, ci dedicheremo al diritto ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.