Appunti di diritto canonico

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Il diritto canonico è l'insieme di leggi e regolamenti emanato dall'autorità ecclesiastica verso un'organizzazione cristiana, una chiesa e/o nei confronti dei suoi membri. Si tratta di leggi politiche operative che disciplinano la Chiesa cattolica (che è la Chiesa ufficiale in Italia), la quale è legiferata, interpretata e a volte giudicata in base a questo sistema regolamentare. Questo insieme di norme può essere modificato attraverso un concilio della Chiesa. Premesso questo, ecco alcuni appunti inerenti al diritto canonico.

26

La fonte dell'ordinamento giuridico canonico

La fonte dell’ordinamento giuridico canonico è solo ed esclusivamente chiesa, per cui non possono quindi considerarsi appartenenti ad esso tutte quelle norme che, pur riferendosi ad attività ecclesiastiche, non derivino da suddetta fonte o non siano da essa fatte proprie e rese giuridicamente efficaci e rispettabili.

36

Elaborazione del diritto canonico

L’elaborazione del diritto canonico iniziò fin quando la chiesa, col rinascimento imperiale di Costantino, iniziò ad organizzarsi come persona giuridica avente potestà sovrana: furono in un primo momento dei canoni relativi alla disciplina e alla sua costituzione interna dei concili, che si riunivano frequentemente in Oriente come se fossero un corpo legislativo.

Continua la lettura
46

Le raccolte delle norme

Le raccolte delle norme promulgate da questi concili rappresentano di fatto le prime fonti ufficiali del diritto canonico; l’Italia ne ebbe fin dal V secolo, anche se la più importante e diffusa fu il Decretum Gratiani. Una fondamentale compilazione fu quella delle decretali dei vari papi e dei canoni di diversi concili tenutisi a Roma e a Lione.

56

La raccolta ufficiale Pontificia

Tutte queste collezioni formarono la raccolta ufficiale pontificia, che fu chiamata Corpus Iuris canonici che, fino al 1865, ebbe autorità di legge anche all'interno dei tribunali laici per tutte le discipline ecclesiastiche; altra fonte fu il concilio di Trento, i cui decreti furono promulgati dalla Repubblica di Venezia e dal duca di Savoia.

66

Origini e promulgazione

Iniziato il 19 Marzo 1904 da Pio X, fu poi promulgato da Benedetto XV nella Pentecoste del 1917 il Codex Iuris Canonici, che entrò in vigore nella Pentecoste dell’anno successivo. Infine, meritano una citazione anche i Documenti del concilio Vaticano II, i quali hanno introdotto numerose e sostanziali innovazioni che in parte furono tradotte in seguito in delle vere e proprie norme giuridiche nel nuovo Codex Iuris Canonici, che fu promulgato da Papa Giovanni Paolo II il 25 Gennaio 1983.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come proporre laboratori nelle scuole

Insegnare una materia in modo pratico e dinamico è un metodo davvero innovativo. I bambini e i ragazzi, mettendo in pratica ciò che studiano sui libri, riescono ad apprendere al meglio la materia e ciò che essa spiega; appassionandosi anche maggiormente...
Università e Master

Come rappresentare un numero in forma b-adica

La scuola rappresenta un luogo dove imparare e studiare al meglio le varie materie. Tra queste troviamo l'italiano, la storia, le materie linguistiche, la geografia e la matematica. Quest'ultima è importante per poter fare i calcoli sia matematici che...
Elementari e Medie

Esame terza media: come si scrive una lettera ad un amico

L' esame di terza media, rappresenta un passo molto importante della carriera scolastica dei ragazzi. Una delle prove previste e a cui si è sottoposti, è la verifica di italiano. Quest'ultima propone, tra le diverse opzioni, la scrittura di una lettera...
Superiori

Filosofia: Pico delle Mirandola

Pico della Mirandola è stato uno dei più importanti filosofi e umanisti del Rinascimento italiano. Fu uno dei primi intellettuali dell'epoca a recuperare gli insegnamenti della filosofia platonica, tanto che oggi Pico della Mirandola è considerato...
Elementari e Medie

Come disegnare un pentagramma

Disegnare un pentagramma è sicuramente uno dei tanti esercizi che vengono richiesti, prima o poi, nel corso delle lezioni di geometria. Riuscirci non è certo impresa impossibile, anche per chi non sa neanche da dove iniziare, e magari ha solamente letto...
Elementari e Medie

Come fare le divisioni con le frazioni

Prima di addentrarci nel mondo misterioso delle frazioni, riassumiamo in breve, cosa sono e a cosa servono. Esse sono uno strumento matematico, definite secondo l'aritmetica come un mezzo per dividere un oggetto in un numero di parti di uguale grandezza....
Elementari e Medie

Storia: il concilio di Arles

Arles, cittadina francese, fu protagonista del famoso concilio che porta il suo nome nell'anno 314. Si trattò di un sinodo locale dove si presero delle decisioni importanti tra illustri personaggi che mutarono delle dottrine fondamentali e stabilirono...
Superiori

Storia: lo Scisma d'Occidente

Lo Scisma d'Occidente rappresenta uno dei capitoli più difficili della storia della Chiesa Romana. Tale evento si conosce anche con il nome di Grande Scisma e copre un periodo storico di 39 anni (1378-1417). La scissione che lacera la Chiesa porta all'elezione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.