Appunti di chimica: cromosomi, mitosi e meiosi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ogni cellula del corpo umano porta in se il suo patrimonio genetico. È estremamente affascinante pensare quante informazioni possono essere dedotte dal nostro genoma, e dunque dalla sequenza del DNA. È essenziale sapere però che i filamenti del DNA non si trovano sparsi nel nucleo cellulare, bensì in uno stato di superavvolgimento, che prende nome della cromatina. La cromatina poi può organizzarsi in vari livelli di avvolgimento; il quinto livello, di massima condensazione, è il livello dei cromosomi metafisici. Vediamo insieme alcuni appunti sulla composizione chimica e sulle caratteristiche chimico-fisiche dei cromosomi stessi, della mitosi e della meiosi.

25

Il cromosoma è la fibra da 1400 mm di diametro costruita da due subunità, i cromatidi. Dal punto di vista chimico il cromosoma è un insieme del filamento del DNA, delle proteine istoniche e non-istoniche, attorno alle quali si avvolge la doppia elica, dell'RNA e anche dei sali minerali. Inoltre la condensazione della cromatina nei cromosomi avviene solamente durante la riproduzione cellulare. L'uomo è un organismo diploide in quanto ciascun cromosoma è presente in doppia copia nelle sue cellule, in particolare il corredo cromosomico umano è formato da 23 coppie di cromosomi omologhi, 22 coppie di autosomi e 1 di cromosomi sessuali, per un totale di 46 cromosomi.

35

La mitosi è il processo che permette di replicare la cellula madre in due cellule figlie diploidi identiche. Le fasi della mitosi sono 4: profase, metafase, anafase e telofase. La profase è la fase di preparazione al processo della divisione. Nella matafase si dissolve la membrana nucleare; ognuno dei due centrosomi si lega ad uno dei due cromatidi fratelli per ogni cromosoma; i cromosomi vengono portati nella parte mediana della cellula dove si allineano formando la piastra equatoriale. Durante l'anafase i cromatidi fratelli vengono separati per via dell'enzima separasi e migrano verso i centrosomi. L'ultima fase è la telofase, durante la quale i cromosomi si despiralizzano, ricompaiono le membrane nucleari, avviene la citodieresi.

Continua la lettura
45

La meiosi, a differenza della mitosi, riguarda invece esclusivamente le cellule che hanno funzione riproduttiva ed è fondamentale nella riproduzione sessuale. Da una cellula madre diploide avranno origine quattro cellule figlie aploidi, tutte diverse fra di loro. Le fasi della meiosi sono essenzialmente due: Meiosi I e Meiosi II; le loro sottofasi prendono gli stessi nomi delle fasi mitotiche. Durante la Meiosi I si formano i cromosomi visibili e formano le tetradi, quattro cromatidi. Nella profase I avviene il crossing-over, che permette una differenziazione delle cellule figlie da quella madre. Nella metafase I sono le tetradi ad allinearsi sulla piastra equatoriale; nell'anafase I i cromosomi omologhi si separano, formando, attraverso la telofase I, due cellule diploide, figlie del processo di Meiosi I. Durante la Meiosi II avviene la divisione di ogni cellula diploide in altre due, senza la duplicazione cromosomica, quindi i cromatidi fratelli si separano durante l'anafase II.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • è utile, ai fini del corretto apprendimento, possedere delle conoscenze base di genetica, biologia e chimica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come si trasmettono i caratteri sessuali

Con l'espressione "caratteri sessuali" si intende l'insieme di quelle caratteristiche, anatomiche e non solo, che concorrono ad individuare il sesso di una persona al momento del concepimento e durante il suo sviluppo. Si distinguono in caratteri primari...
Università e Master

Biologia: la compensazione del dosaggio genico

Nel settore della biologia, il fenomeno della compensazione del dosaggio genico è anche rinomato sotto la denominazione di "inattivazione del cromosoma X". Precisamente, si tratta di un meccanismo che viene messo in funzione dalle nostre cellule del...
Superiori

Biologia: geni e alleli

La biologia è la scienza che per definizione si occupa degli argomenti riguardanti la vita. Una delle caratteristiche che contraddistinguono da millenni lo sviluppo della specie e che da sempre ha attratto l'uomo e interessato la scienza, riguarda la...
Università e Master

Appunti di genetica

La genetica può essere definita come una materia scientifica, strettamente connessa alla biologia molecolare. Attraverso gli studi di genetica e l'esame dei geni stessi, si comprende e si studia la variabilità degli esseri viventi determinata dai geni....
Università e Master

Come Calcolare L'Interferenza In Un'Analisi Genetica

La genetica è una complessa branca della biologia che si occupa dello studio dei geni e del loro comportamento. Tra i vari oggetti di indagine spiccano l'ereditarietà e la variabilità genetica. Tali fenomeni innescano particolari meccanismi, i quali...
Università e Master

Come superare l'esame di biologia molecolare

Gli esami sono sempre un pensiero per gli studenti universitari. Tuttavia alcuni esami si affrontano con serenità, mentre altri richiedono molta concentrazione ed una notevole organizzazione per riuscire ad assimilare al meglio le nozioni fondamentali...
Università e Master

Appunti di biologia molecolare

La biologia è lo studio di molecole situate nel nostro organismo o in altri elementi che la natura ci offre. In questi appunti di biologia molecolare andremo a vedere in modo semplificato ma comprensivo di cosa si occupa questo studio, abbiamo sentito...
Superiori

Appunti di biologia: gli organismi unicellulari

Un organismo si definisce unicellulare se possiede soltanto una cellula, multicellulare se è formato da più cellule. I gruppi principali unicellulari sono: gli archeobatteri, i protozoi, i batteri, le alghe unicellulari ed i funghi unicellulari. La...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.