3 esperimenti sull'aria

di Valyna Zar tramite: O2O difficoltà: facile

Gli esperimenti, piccoli o grandi che siano, servono a far capire il funzionamento di molti grandi apparecchi. Infatti, gli stessi principi che mantengono gli aerei nel cielo e che hanno portato al progresso della civiltà umana, si possono applicare anche ai piccoli esperimenti. Con pochi e semplici oggetti, infatti, sarà possibile dimostrare ai bambini la presenza e gli effetti dell'aria e delle sue componenti. Spesso, infatti, è più semplice spiegare le cose con degli esempi pratici piuttosto che a parole. Ecco, allora, 3 esperimenti basati sull'aria da fare con i più piccini in tutta sicurezza.

Assicurati di avere a portata di mano: Candela Bicchiere di vetro Spugna Bacinella Siringa

1 La candela Il primo dei 3 esperimenti sull'aria è quello della candela. In questo frangente ci si procura una candela. La candela, se non ce l'avete, la potete acquistare in qualsiasi supermercato o ipermercato. Posizionate la candela su un tavolo e accendetela. Poi, prendete un bicchiere di vetro e coprite la candela. Ciò deve avvenire senza lo spegnimento della fiamma. Dopo qualche secondo, l'intensità della fiamma comincerà ad affievolirsi. Alla fine, la fiamma si spegnerà completamente. Questo avviene perché la fiamma ha bisogno di ossigeno per sopravvivere. Se manca l'ossigeno, la fiamma si spegne automaticamente.

2 La spugna Il secondo dei 3 esperimenti sull'aria è quello della spugna. Procuratevi una qualsiasi spugna, anche quella per lavare i piatti. Potete acquistarla in qualsiasi tipologia di negozio. Prendete una bacinella, anche di plastica, e riempitela d'acqua, ma non troppo. Adesso, prendete la spugna ed immergetela nell'acqua. Se strizzate la spugna vi accorgerete di una cosa molto particolare. Infatti, nell'acqua si formeranno delle bollicine. Questo è possibile perché, nella spugna, c'erano delle particelle di aria, anche se invisibili. Al contatto con l'acqua, invece, sono diventate visibili.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 La siringa Il terzo dei 3 esperimenti sull'aria è quello della siringa.  Procuratevi una siringa monouso sterile ed eliminatene subito l'ago.  Approfondimento 10 semplici esperimenti di fisica (clicca qui) Ciò che vi serve per l'esperimento, infatti, è solamente la parte di plastica.  Per valutare ed apprezzare la presenza dell'aria, dovrai tirare lo stantuffo della siringa verso di voi.  A questo punto, dovrete mettere un dito avanti al buchino anteriore della siringa, dove prima era agganciato l'ago.  Premete, con l'altra mano, lo stantuffo della siringa verso l'interno.  Noterete, dunque, una certa opposizione al vostro movimento che potrebbe farvi scappare la siringa dalle mani.  L'opposizione e l'effetto finale sono dovuti alla presenza dell'aria all'interno della siringa.

Non dimenticare mai: Prestate attenzione durante gli esperimenti. Proteggete sempre il piano di lavoro. Alcuni link che potrebbero esserti utili: Venti piccoli esperimenti con l'aria

Appunti di chimica: le leggi dei gas La chimica è una materia piuttosto complessa ma allo stesso tempo ... continua » Come dimostrare che l'aria ha un peso con un esperimento L'aria è una miscela di sostanze aeriformi che costituisce l ... continua » Come rilevare ossigeno nell'aria L'aria è l'involucro che compone l'atmosfera terrestre, si ... continua » Come dimostrare il volo planato È opinione comune credere che un velivolo stia in aria grazie ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come separare azoto e ossigeno

Il cosiddetto processo di "frazionamento dell'aria" è utile per ottenere azoto ed ossigeno puri ed è impiegato in campo industriale per vari scopi. Separare ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.